Ultime news sul turismo

Blue Panorama: stop ai voli per la Cina da Bologna

Blue Panorama: stop ai voli per la Cina da Bologna

Si è chiusa dopo un solo mese di operatività la collaborazione tra la compagnia aerea del gruppo Uvet, Blue Panorama, e il tour operator cinese Phoenix Travel Worldwide per collegare l’Italia alla Cina da Bologna. La partnership non era iniziata nel migliore dei modi: cominciata con un mese di ritardo (a metà luglio anziché metà giugno) verso la sola città di Shenyang contro le 5 inizialmente annunciate. Il motivo alla base sembrerebbe essere quello delle difficoltà autorizzative e dei tempi burocratici lunghi dell’autorità aeronautica cinese, tanto che dei 30 voli al mese previsti dagli accordi ne erano stati consentiti solo 6. E così, dopo un mese di attività, Blue Panorama ha preferito rinunciare al progetto considerando l’operazione non più conveniente. In una nota stampa Blue Panorama esprime rammarico per la decisione, in particolare nei confronti dei partner coinvolti nell’iniziativa e fa notare come le compagnie di bandiera cinesi abbiano invece ottenuto autorizzazioni per 330 voli al mese da e verso l’Italia: uno squilibrio di trattamento che, fra limitazioni di sorvolo e difficoltà di ottenimento slot per atterrare negli aeroporti cinesi, ha portato alla chiusura dell’accordo.

Webitmag - Web in Travel Magazine

EconomiaFeaturedNewsTrasportiTrasporti aereiBlue PanoramaCina

Travelport e IBM lanciano IBM Travel Manager: l’intelligenza artificiale per gestire i viaggi aziendali

Travelport e IBM lanciano IBM Travel Manager: l’intelligenza artificiale per gestire i viaggi aziendali

Travelport e IBM hanno presentato IBM Travel Manager la prima piattaforma della business travel industry basata sull’intelligenza artificiale allo scopo di aiutare le aziende a gestire le spese di viaggio aziendali. La piattaforma, gestita attraverso IBM cloud, utilizza le funzionalità di Watson, il sistema di AI sviluppato da IBM, per tracciare, gestire, predire e analizzare in un unico posto i costi di viaggio al fine di cambiare il modo in cui le aziende gestiscono e ottimizzano i propri programmi di viaggio. Tra le funzioni della nuova piattaforma vi è quella dell’analisi predittiva che consente di visualizzare una serie di scenari alternativi al variare di una serie di parametri. IBM Travel Manager, inoltre integra i dati pregressi di spesa per aiutare i travel manager, i procurement manager, le risorse umane e i dipartimenti amministrativi e finanziari a ottimizzare i propri programmi di viaggio, controllare la spesa e migliorare l’esperienza del viaggiatore aziende. Combinato con i dati del GDS di Travelport, infine, permette di creare in tempo reale analisi predittive in grado di suggerire le modifiche da fare nel processo di prenotazione dei viaggi per non sforare il budget assegnato. Il prodotto sarà commercializzato al cliente finale sia attraverso IBM che attraverso Travelport.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Corporate travelGDS e sistemi di distribuzioneInnovazioni e startupNewsOnline travel e TecnologiaibmIBM Travel ManagerTravelport

Benjamin Smith è il nuovo CEO di Air France-KLM: dopo la nomina il titolo giù in Borsa

Benjamin Smith è il nuovo CEO di Air France-KLM: dopo la nomina il titolo giù in Borsa

Il numero 2 e COO di Air Canada, Benjamin Smith, è stato nominato come nuovo CEO di Air France – KLM e prenderà servizio entro il prossimo 30 settembre. La decisione è stata presa ufficialmente nell’ultima riunone del board del gruppo, dopo diverse voci che davano Smith in pole position per il ruolo. La nomina segue l’abbandono a maggio del CEO Jean-Marc Janaillac, in carica dal 2016, dimissionario in seguito alla bocciatura del suo piano di rinnovo salariale. Nel periodo di transizione all’insediamento del nuovo amministratore delegato resterà in carica Anne-Marie Couderc, presidente non esecutivo del Cda di Air France-Klm. La notizia non è però stata accolta bene dai mercati: il titolo di Air France a metà giornata perde il 4,8%. Le motivazioni vanno ricercate sia nella provenienza straniera del nuovo manager che nel suo stile di direzione in Air Canada dove è sceso a compromessi con i sindacati e puntato sul segmento low cost, come spiega Tio.ch.

Webitmag - Web in Travel Magazine

NewsTrasportiTrasporti aereiAir CanadaAir FranceAir France-KLMBenjamin SmithKLM

Amadeus compra TravelClick per 1,52 miliardi di dollari

Amadeus compra TravelClick per 1,52 miliardi di dollari

Amadeus ha comunicato il suo interesse nel rilevare Travelclick, azienda che realizza tecnologia per hotel per una cifra di 1,52 miliardi di dollari. La cifra pattuita equivarrebbe al quadruplo del revenue generato da Travelclick nel 2017, pari a 373 milioni di dollari. Amadeus, che ha già sviluppato una propria soluzione per gli hotel che annovera tra i principali clienti IHG e Premier Inn, vuole in questo modo accelerare la propria espansione nel settore degli hotel acquisendo i circa 25mila clienti della compagnia (metà dei quali in nord America) oltre che soluzioni tecnologiche che possano migliorare l’offerta della società. Se la piattaforma di Amadeus è infatti ottima per le catene di hotel, le soluzioni sviluppate da Travelclick si adattano meglio a hotel indipendenti e di media grandezza. Con questa acquisizione il numero di proprietà gestite da Amadeus passerebbe da 28mila a 53mila, mentre circa 1100 impiegati di Travelclick passerebbero a lavorare per Amadeus. L’operazione si dovrebbe concretizzare nel quarto trimestre del 2018. Qui il comunicato ufficiale della società

Webitmag - Web in Travel Magazine

Booking engine e channel managerGDS e sistemi di distribuzioneNewsOnline travel e TecnologiaSoftware e HardwareAmadeus

5 consigli per viaggiare con il cane con tutti i mezzi di trasporto

5 consigli per viaggiare con il cane con tutti i mezzi di trasporto

In occasione della Giornata Mondiale del Cane che si celebrerà il 26 agosto, Virail, piattaforma e app che compara tutti i mezzi di trasporto, ha stilato 5 consigli sempre validi per viaggiare in aereo, pullman, carpooling e treno in compagnia del proprio cane: 1 – PASSAPORTO Anche il cane ha bisogno dei suoi documenti per partire! Soprattutto nel caso in cui si viaggi in aereo o in treno sarà fondamentale avere con sé il certificato di iscrizione all’anagrafe canina, il libretto sanitario o il passaporto. Per i viaggi all’estero, potrebbero essere necessari tatuaggio o microchip, e alcune vaccinazioni. 2 – TRASPORTINO  Preparate il vostro cane al viaggio che dovrà affrontare facendogli prendere confidenza con il trasportino, utilizzandolo come cuccia nelle settimane precedenti la partenza. 3 –  VALIGIA  Oltre al kit di pronto soccorso, portate i suoi oggetti preferiti, come cuccia, giochi e ciotole per farlo sentire a suo agio anche fuori casa. 4 – CIBO E ACQUA  Per evitare che il vostro animale soffra di mal di trasporto, non fatelo mangiare prima della partenza. Tenete acqua fresca a portata di mano, in un recipiente ermetico. Se il cane viaggia in stiva in aereo dovrà avere con sé nel trasportino una ciotola per l’acqua. 5 – PAUSE Fate delle pause durante il tragitto. Se viaggiate in macchina fermatevi presso le aree di sosta, se state organizzando un viaggio in treno informatevi se ci sono fermate più lunghe in alcune stazioni e approfittatene. Ma quali sono le regole per viaggiare in aereo, treno, pullman o carpooling? Virail ricorda le norme da tenere a mente quando si organizza un viaggio a 6 zampe. Viaggiare in aereo con il cane Se scegliete come opzione di viaggio l’aereo, ricordate che dovrete fare un biglietto anche per il vostro cane. A seconda della taglia potrà volare in cabina oppure in stiva: in ogni caso, dovrà rimanere dentro al trasportino o al kennel omologato IATA (International Air Transport Association). Attenzione: non possono volare i cuccioli che hanno meno di 3 mesi di età. Viaggiare in treno con il cane In treno è ammesso un solo animale per ciascun viaggiatore. I cani di taglia piccola viaggiano gratuitamente – previa comunicazione – all’interno dell’apposito contenitore (dimensioni 70x30x50). I cani di taglia medio-grande, con guinzaglio e museruola, hanno invece bisogno del biglietto. Per il mese di agosto tante società per il trasporto ferroviario propongono offerte per portare gli amici animali in carrozza. Viaggiare in carpooling con il cane Per prendere un passaggio insieme a Fido, controllate che il conducente indichi nel suo annuncio la possibilità di portare cani a bordo. Per questioni di sicurezza gli animali possono viaggiare su BlaBlaCar solo in presenza del legittimo proprietario. Preferibilmente, il cane dovrebbe viaggiare in un kennel rigido, per non creare problemi al guidatore, oppure nell’abitacolo con la cintura di sicurezza, per non farsi male in caso di frenate brusche. Portate un telo per proteggere i sedili e un mini aspirapolvere per auto per ripulire l’auto dai peli del cane. Viaggiare in pullman con il cane Per chi si sposta per lunghe distanze con i pullman in compagnia del proprio amico a 4 zampe, bisogna tener conto che non sempre purtroppo gli animali domestici sono ammessi a bordo. In alcuni casi possono viaggiare – pagando un biglietto – i cani di piccola taglia, trasportati in una borsa o in altro mezzo idoneo. Ad ogni modo, Virail ricorda che il regolamento per il trasporto dei cani può variare a seconda della compagnia e del mezzo con cui si viaggia: per questo è sempre consigliabile informarsi direttamente presso la compagnia per evitare spiacevoli sorprese, nonché consultare il veterinario che saprà dare le indicazioni utili.  

Webitmag - Web in Travel Magazine

Analisi e StudiNewsOTA e metasearchStudipet tourismvirail

Dal 1° al 3 novembre a Bologna arriva Italy at Hand, evento Mice internazionale

Dal 1° al 3 novembre a Bologna arriva Italy at Hand, evento Mice internazionale

24 appuntamenti di business prefissati e attività di networking non convenzionali nelle più belle location di Bologna, sono alcuni tra gli elementi che caratterizzano l’agenda dei tre giorni di Italy at Hand, The Event, il primo evento b2b MICE a vocazione internazionale, firmato Convention Bureau Italia. che si terrà dal 1 al 3 novembre a Bologna, La Opening Night del 1 novembre sancirà l’inizio dell’evento e si terrà in una location unica, Palazzo Pepoli, il museo della Storia di Bologna. La serata vedrà l’alternarsi di vari momenti conviviali tipicamente italiani, come l’aperitivo e la standing dinner, oltre a tante attività di networking per tutti i partecipanti, in perfetto stile italiano. La mattina del 2 novembre sarà dedicata agli incontri di business tradizionale a Palazzo Re Enzo: saranno 14 infatti gli appuntamenti prefissati tra supplier italiani e buyer internazionali che caratterizzeranno il format dell’agenda, a cui seguirà il lunch. Il pomeriggio sarà dedicato alle attività di Italy at Hand, dove i veri protagonisti saranno l’artigianalità e il saper fare italiano, in un contesto di unconventional business. Le attività verranno svolte con il coinvolgimento di partner eccezionali leader del Made in Italy, come Pagani Automobili, che faranno vivere a tutti i partecipanti la vera essenza della tradizione italiana, o come Le Cesarine, che apriranno le loro dimore private ad una cooking class per ripercorrere insieme la tradizione culinaria e gastronomica del nostro Paese. La serata si concluderà con una Cena di Gala e vedrà la partecipazione di ospiti internazionali. Il 3 novembre, ultimo giorno dell’edizione bolognese di Italy at Hand, dedicherà la mattina agliappuntamenti di business prefissati, che saranno 10 e si terranno a Palazzo Re Enzo. Dopodiché, i partecipanti si sposteranno per il lunch in una location esclusiva, FICO Eataly World, che scopriranno attraverso una visita guidata nel parco agroalimentare più grande al mondo. Al termine, saranno proposti agli ospiti internazionali Post-Tour in Emilia Romagna, Toscana e Veneto.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Convegni e presentazioniMice e Business travelNewsconvention bureau italiaitaly at hand

NetStorming apre al mercato cinese con Union Refund

NetStorming apre al mercato cinese con Union Refund

NetStorming, software house di Venezia specializzata nello sviluppare soluzioni informatiche per il mondo del turismo, si affaccia sul mercato cinese grazie alla partnership con Union Refund, società fiorentina di servizi per i turisti cinesi in Europa. “Riteniamo la Cina un mercato in forte espansione dal punto di vista turistico, specie per quanto riguarda i flussi verso l’Italia”, dice Nicola Rizzardini, uno dei soci fondatori di NetStorming. “Le potenzialità sono enormi, ma non trascuriamo la complessità di un mercato che fa numeri da capogiro, ma a oggi risulta interamente dominato dal colosso Ctrip”, continua Rizzardini che così conclude: “Per questo motivo, per muovere i primi passi in Cina, abbiamo deciso di appoggiarci a chi il gigante cinese già lo conosce, e dall’interno”. La scelta è caduta su Union Refund che farà così da apripista alla software house veneziana nell’approccio alla Cina. Union Refund è parte del gruppo GlobeTech Plus Limited, società con sede a Hong Kong, che offre una vastissima gamma di servizi ai cinesi che viaggiano verso l’Europa, tra cui anche esenzioni per lo shopping e rimborsi IVA sulle spese sostenute durante il viaggio.

Webitmag - Web in Travel Magazine

NewsSoftware e Hardwarenetstorming

Eurowings: da novembre nuovi voli per Lanzarote e La Palma

Eurowings: da novembre nuovi voli per Lanzarote e La Palma

Con il prossimo orario invernale Eurowings collegherà Colonia/Bonn con La Palma e Stoccarda con Lanzarote nelle Isole Canarie. Entrambi i collegamenti avranno inizio il 3 novembre e saranno operati di sabato offrendo così anche nella stagione fredda la possibilità di recarsi in due fra le più amate isole dell’Atlantico. Questo l’operativo dei voli in dettaglio: EW250 Colonia/Bonn (CGN) – La Palma (SPC): 13:30-17:20 (ora locale) EW251 La Palma (SPC) – Colonia/Bonn (CGN): 18:00-23:40 EW2930 Stoccarda (STR) – Lanzarote (ACE): 07:10-10:30 (ora locale) EW2931 Lanzarote (ACE) – Stoccarda (STR): 11:10-16:20

Webitmag - Web in Travel Magazine

NewsTrasportiTrasporti aereiEurowings

Crollo ponte Morandi a Genova: le ripercussioni sul turismo e i percorsi alternativi

Crollo ponte Morandi a Genova: le ripercussioni sul turismo e i percorsi alternativi

La tragedia del crollo del ponte Morandi a Genova, che il 14 agosto scorso ha causato 39 morti accertati e decine tra feriti e dispersi, rischia di avere forti ripercussioni anche sull’economia della città di Genova e di tutta la Liguria a causa dell’interruzione della principale arteria che collega la città con la Francia e con le regioni limitrofe: il ponte fungeva infatti da collegamento tra la A7 (la Serravalle da Milano) e la A10, l’Autostrada dei Fiori che serve la riviera di Ponente. Una situazione che non può essere risolta a breve: la società Autostrade assicura di essere in grado di ricostruire il viadotto in 5 mesi ma l’azienda rischia la revoca della concessione dopo essere stata accusata dal governo di manutenzione non adeguata. Nei piani del governo sembra invece esserci invece, almeno dalle prime dichiarazioni, l’abbattimento totale del ponte e delle case sottostanti per una successiva ricostruzione da zero, con tempi molto più lunghi in assenza di un’alternativa. Nel frattempo l’economia ligure, basata in particolare sul turismo e sul traffico merci del porto, ne soffrirà per lungo tempo: Google Maps ha già aggiornato le mappe della viabilità autostradale che fanno presagire tempi di percorrenza e traffico in grande aumento con tutto il traffico sopportato dalla sola A26 e dalla SS1. Con ogni probabilità il traffico merci dalla Francia subirà una riduzione mentre si rischia la congestione per il traffico sia passeggeri che merci dal porto. In un ampio articolo il Corriere mostra a questo link tutti i percorsi alternativi possibili oggi per arrivare a Genova e viaggiare in Liguria. Secondo via Solferino si allungheranno di molto i tempi di rientro per chi arriva in nave (oltre 12mila rientri solo da traghetti per il Ferragosto) e in aereo, dato che l’autostrada interrotta collegava anche l’aeroporto genovese. Possibili difficoltà anche per i crocieristi genovesi, mentre per quanto riguarda Savona Costa Crociere fa sapere in una nota stampa che “In relazione al crollo del ponte Morandi di Genova sull’autostrada A10, tutte le operazioni per le prossime crociere in partenza da Savona sono confermate e che non sono previste ripercussioni a seguito di quanto accaduto. La Compagnia informerà comunque tutti i propri futuri Ospiti che potrebbero esservi ripercussioni sul traffico in direzione di Savona” Sul suo sito la Polizia di Stato suggerisce i seguenti percorsi alternativi: 1 – PER IL TRAFFICO IN USCITA DALLA FRANCIA E DALLA RETE STRADALE NORD-OVEST D’ITALIA, DIRETTO VERSO IL CORRIDOIO TIRRENICO: Ingresso dal confine di Stato di Ventimiglia – A10 fino interconnessione con A26 e, successivamente, A26 – D26 Predosa – Bettole – A7 – interconnessione con A12 (o, in alternativa, per le lunghe percorrenze, proseguire in A21 – A1 – A15 – interconnessione con A12) Ingresso dal confine di Stato del Frejus – A32 – A21 – A7 e, successivamente,  interconnessione con A12 (o, in alternativa, per le lunghe percorrenze, proseguire in A21 – A1 – A15 – interconnessione con A12) Ingresso dal confine di Stato del Monte Bianco – A5 – A26 – A21 – A7 e, successivamente,  interconnessione con A12 (o, in alternativa per le lunghe percorrenze, proseguire in A21 – A1 – A15 – interconnessione con A12), o in alternativa A5 – A55 – A21 – A7 e, successivamente,  interconnessione con A12 (o, in alternativa, per le lunghe percorrenze, proseguire in A21 – A1 – A15 – interconnessione con A12) 2 – PER IL TRAFFICO IN USCITA DALLA FRANCIA E DIRETTO VERSO IL CORRIDOIO ADRIATICO: Ingresso dal confine di Stato di Ventimiglia – A10 fino interconnessione con A6 e, successivamente, A6 – A21 – A1 – A14 3 – PER IL TRAFFICO DA VENTIMIGLIA E DIRETTO VERSO MILANO E VERSO LE LOCALITA’ INTERCETTATE DALLA A4 TO-MI O DALLA A21 TO-PC: A10 fino interconnessione con A6 e, successivamente, A6/A4 o A21 a seconda della destinazione

Webitmag - Web in Travel Magazine

Analisi e StudiDestinazioniEconomiaFeaturedFocusInfrastruttureIstituzioni ed enti del turismoItaliaNewsTrasporti su strada e su rotaiaCosta CrociereGenovaPonte MorandiSavona

California: riapre l’iconica strada Highway 1 nella costa centrale

California: riapre l’iconica strada Highway 1 nella costa centrale

I partner di Visit California e della regione della Central Coast hanno celebrato la riapertura della storica autostrada Highway 1 con un corteo composto da oltre 80 auto a simboleggiare otto decenni di storia delle quattro ruote, dai veicoli d’epoca fino  ai modelli più recenti alimentati a idrogeno ed elettricità. A fine luglio, dopo 18 mesi di chiusure parziali al traffico, l’iconica strada è nuovamente aperta nella sua interezza, dando nuova linfa all’economia locale, in particolare nella parte nord della contea di San Luis Obispo, in precedenza esclusa a causa dalle deviazioni imposte dai lavori. Il corteo ha evocato il passato della celebre arteria che collega da Nord a Sud lo stato della California attraversando uno dei più spettacolari percorsi costieri al mondo. “Molti viaggiatori sognano di guidare lungo la Highway 1, considerandola un’esperienza di viaggio da fare assolutamente nella vita e la sua chiusura ha fatto notizia in tutto il mondo”, ha dichiarato Caroline Beteta, Presidente e CEO di Visit California. “Molte comunità situate lungo il percorso hanno sofferto durante la chiusura della strada. Siamo orgogliosi di annunciare oggi al mondo che la Highway 1 è nuovamente aperta e migliore che mai, e la Central Coast è desiderosa di accogliere i visitatori in cerca di un’indimenticabile viaggio on-the-road in California.” Quasi 200 autorevoli esponenti del settore turistico, media provenienti da tutto il mondo e appassionati di auto hanno partecipato al Dream Drive, un percorso che ha avuto inizio con un giro di pista celebrativo al Circuito WeatherTech di Laguna Seca a Monterey. Il corteo ha proseguito lungo la Highway 1, attraverso il nuovo tratto di strada di 400 metri ripristinato dopo una frana, la cui riapertura è costata 54 milioni di dollari.  Il viaggio è quindi terminato con un barbecue sulla spiaggia al tramonto, all’ombra di Morro Rock, presso la località costiera di Morro Bay. La Highway 1 funge da arteria principale per gli abitanti della Central Coast fin dagli anni ’30 e come strada panoramica e attrazione turistica per i visitatori di tutto il mondo, riconosciuta formalmente nel 1964 con l’assegnazione della numerazione ufficiale. La strada è stata denominata la All-American Road e con i suoi 1.000 km è la strada statale più lunga in California.

Webitmag - Web in Travel Magazine

DestinazioniIstituzioni ed enti del turismoMondoNewsCaliforniaVisit California

Sorpresa al Settemari club Alonissos Beach: incontro con un cucciolo di foca monaca

Sorpresa al Settemari club Alonissos Beach: incontro con un cucciolo di foca monaca

L’operazione #SettemariStoryteller con cui il tour operator di casa Uvet coinvolge da oltre un anno il suo pubblico sui social ha un vincitore:  si tratta del SettemariClub Alonissos Beach per la straordinaria apparizione di un cucciolo di foca monaca mediterranea sulla spiaggia vicina al club, posizionato in uno dei punti più belli dell’isola di Alonissos, parco marino nazionale tra i più grandi d’Europa. L’avvistamento ha piacevolmente interrotto la ricognizione mattutina di uno degli animatori del tour operator italiano Settemari, impegnati proprio in questo innovativo progetto di storytelling quotidiano che racconta, a quattro mani con gli ospiti, la loro vacanza. Il cucciolo si è avvicinato docilmente lasciandosi riprendere per qualche secondo prima di scivolare in acqua. La passeggiata del mammifero è doppiamente straordinaria proprio perché l’esemplare di questa specie in via di estinzione è un cucciolo. Secondo la comunità scientifica, nel Mediterraneo non sono più di 700 le foche monache ancora in vita e riuscire a riprenderle da vicino è davvero molto difficile. Il video ha ovviamente avuto ampio successo sulla pagina Facebook di Settemari, superando in breve tempo le 20mila visualizzazioni. Settemari ha deciso di pubblicare il video dopo aver chiesto agli altri suoi Storyteller in giro per il mondo di andare a caccia di incontri straordinari come quello di Alonissos, coinvolgendo gli ospiti in una specie di “ballo della foca”, per invitarli a seguire le proprie pagine di Facebook e Instagram. “Dopo la soddisfazione per il successo del progetto Settemari Storyteller che ha visto crescere ancora i follower e l’engagement dei social Settemari, siamo molto felici di poter inserire nel calendario editoriale dei nostri post un video davvero straordinario che testimonia l’unicità di Alonissos e la capacità del nostro staff di cogliere al volo attimi speciali, per raccontare in real time la bellezza di una vacanza firmata Settemari”,  ha commentato Chantal Bernini, marketing manager Settemari.

Webitmag - Web in Travel Magazine

NewsSocial e Web marketingTour operatorfoca monacaSettemari

Rentalcars evita la sanzione dell’Antitrust, accolti gli impegni della società

Rentalcars evita la sanzione dell’Antitrust, accolti gli impegni della società

Nella riunione del 26 luglio 2018, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha accettato gli impegni assunti dalla società TravelJigsaw Limited, la quale opera in Italia attraverso il marchio commerciale Rentalcars, una delle più grandi agenzie online di autonoleggio a breve termine che effettua nel mondo più di 4 milioni di noleggi l’anno (in più di 46.000 località). Rentalcars era sotto indagine dell’Antitrust per pratiche commerciali scorrette: il Garante contestava la scarsa chiarezza delle informazioni contenute sul sito web rentalcars.com ravvisando tre diverse possibili violazioni. Per questo la società inglese ha presentato una serie di impegni a migliorare il proprio sito web e che sono consultabili integralmente a questo link: http://www.agcm.it/component/joomdoc/bollettini/31-18_all.pdf/download.html Gli impegni, resi vincolanti dall’Autorità, permetteranno al consumatore di avere immediatamente chiara l’identità della controparte contrattuale (società assicuratrice) con cui viene stipulata la polizza assicurativa denominata “Protezione Completa”, nonché il perimetro di copertura della stessa. Rentalcars si è inoltre impegnata a indicare sempre il nominativo del noleggiatore – ad oggi nascosto – che offre alcune specifiche tariffe (contraddistinte dalle indicazioni “Offerte SuperSegrete”) e ad assicurare che i messaggi riguardanti la limitata disponibilità di veicoli e l’elevata richiesta in una determinata città siano ancorati ai dati delle prenotazioni effettuate sul sito web dell’azienda, in tal modo superando ulteriori criticità riscontrate nell’iter di acquisto sul sito web del professionista. Le misure in esame verranno apportate anche alle altre versioni del sito web nelle diverse lingue (circa 40) e saranno implementate al massimo entro 3 mesi.

Webitmag - Web in Travel Magazine

App e siti webNewsTrasportiTrasporti su strada e su rotaiaRentalCars.com

Shopping tourism, partnership fra Sicilia Outlet Village e Caronte&Tourist

Shopping tourism, partnership fra Sicilia Outlet Village e Caronte&Tourist

Venti minuti di navigazione in mare circondati da un unico grande orizzonte che abbraccia la Sicilia e la Calabria: passare in traghetti lo Stretto di Messina è una vera e propria esperienza di viaggio gestita da oltre mezzo secolo dalla società Caronte & Tourist Un immenso flusso di visitatori italiani e stranieri che è stato messo a sistema con un altro punto nevralgico del traffico turistico della regione: è stata infatti ufficializzata la partnership tra Sicilia Outlet Village e Caronte & Tourist: la nave “Tremestieri” è stata infatti interamente brandizzata con l’immagine del Sicilia Outlet Village. Un progetto dal grande impatto visivo per comunicare la continuità del territorio che, dal braccio di mare dove opera la compagnia di navigazione, porta verso il cuore della regione in cui sorge il primo e unico outlet Village dell’Isola. Non solo: ai visitatori che arriveranno in Sicilia a bordo dei traghetti di Caronte & Tourist è riservata la possibilità di ricevere, da parte del Village, la “One Day Card” che dà diritto a un ulteriore sconto del 10% sul prezzo outlet nei negozi aderenti tra i 140 store dell’outlet. Aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 21.00, compreso il 15 agosto, il Sicilia Outlet Village ha potenziato per il periodo estivo il servizio di bus navetta per raggiungere facilmente la struttura. Oltre alle tradizionali linee che partono dalle maggiori città dell’Isola coprendo tutte le province, fino al 9 settembre saranno attivi i bus dalle principali località balneari (Messina, Letojanni, Roccalumera, Giardini Naxos, Taormina, Sant’Alessio, Cefalù e Campofelice, Palermo e Mondello).

Webitmag - Web in Travel Magazine

NewsShoppingTrasportiTrasporti marittimiCaronte&Touristsicilia outlet village

Ryanair lancia la nuova rotta invernale da Pescara a Bucarest

Ryanair lancia la nuova rotta invernale da Pescara a Bucarest

Ryanair ha annunciato oggi nuova rotta da Pescara a Bucarest, che sarà operativa con una frequenza di due voli a settimana dalla fine di ottobre 2018, come parte della programmazione invernale 2018/2019. John F. Alborante, Sales & Marketing Manager Ryanair Italia, ha dichiarato: “Ryanair è lieta di annunciare una nuova rotta da Pescara verso Bucarest. I clienti possono ora scegliere 6 rotte invernali dall’aeroporto di Pescara verso Bruxelles, Francoforte, Londra Stansted, Milano Bergamo, Malta e appunto Bucarest. Per festeggiare, stiamo mettendo in vendita posti a partire da soli €27,99 per viaggiare dal 30 ottobre 2018 al 31 gennaio 2019 e prenotabili fino alla mezzanotte di giovedì 23 agosto”.

Webitmag - Web in Travel Magazine

NewsTrasportiTrasporti aereiRyanair

Parte #SaveFaragola: 20 appuntamenti per salvare il sito archeologico di Ascoli Satriano

Parte #SaveFaragola: 20 appuntamenti per salvare il sito archeologico di Ascoli Satriano

Si terrà dal 16 agosto al 30 settembre con oltre 20 appuntamenti in tutta Italia SaveFaragola, maratona di solidarietà basata sui principi del turismo collaborativo. Si tratta di una maratona estiva, organizzata dall’associazione The Monuments People e dalla piattaforma di tour sharing I Love Guido, che prevede visite guidate ed eventi speciali con guide professioniste con l’obiettivo di raccogliere fondi da destinare al sito archeologico di Faragola (Ascoli Satriano – FG), danneggiato gravemente nella notte tra il 6 e il 7 settembre 2017 durante un incendio di natura dolosa. Per farlo è stato pensato il format ILLUMINATI AD ARTE, che prevede che l’esperienza venga svolta al tramonto o al crepuscolo per poter utilizzare candele, fiaccole, lanterne per l’illuminazione dei monumenti scelti. Gli obiettivi della maratona sono quelli di contribuire a mantenere accesi i riflettori sul drammatico incendio che ha distrutto il sito archeologico di Faragola tramite la divulgazione scientifica e la sensibilizzazione del pubblico; portare avanti una raccolta fondi, a livello nazionale, attraverso l’evento “Illuminati ad arte”; valorizzare la figura del professionista della cultura che mette in campo le proprie competenze e dona una parte del ricavato, per la propria prestazione professionale, a favore della valorizzazione di un bene vulturale. Per partecipare a #savefaragola è sufficiente: – scegliere un evento della dal portale www.iloveguido.it nella pagina dedicata al progetto – portare un amico e passare parola. La quota di partecipazione aiuterà la Fondazione Apulia Felix a recuperare il sito archeologico di Faragola. O

Webitmag - Web in Travel Magazine

App e siti webNewsNews dal web#saveFaragola

Quandoo aiuta i turisti cinesi a prenotare i migliori ristoranti in Italia, UK e Germania tramite WeChat

Quandoo aiuta i turisti cinesi a prenotare i migliori ristoranti in Italia, UK e Germania tramite WeChat

Quandoo, piattaforma di prenotazione per ristoranti con la più rapida crescita a livello globale, è la prima società selezionata come food partner per il mini-programma di WeChat Go Europe per Italia, Regno Unito e Germania. I turisti provenienti dalla Cina in viaggio a Milano, Roma, Londra e Berlino avranno così l’opportunità di prenotare un tavolo con Quandoo direttamente attraverso il mini-programma WeChat Go Europe. A disposizione degli utenti 400 ristoranti distribuiti nelle quattro città e, per favorire la scelta migliore, recensioni reali di clienti che hanno già avuto modo di provare servizi e cibo delle strutture selezionate. La collaborazione mira a connettere le culture e ad aprire il mercato globale, permettendo ai viaggiatori cinesi in visita in questi Paesi di assaporare i veri gusti europei grazie a Quandoo. WeChat è il social media più usato e conosciuto in Cina con oltre 1 miliardo di utenti attivi al mese, 38 miliardi di messaggi e 6,1 miliardi di note vocali scambiati ogni giorno. Gli user trascorrono in media 90 minuti al giorno all’interno dell’app. WeChat Go è un prodotto WeChat che mira a offrire connettività in ogni parte del mondo. WeGoEU è una joint venture tra KPN e The Sunway Group per accelerare l’impatto globale con l’obiettivo di creare una forte relazione tra il mercato europeo e quello cinese. Il mini-programma WeChat Go Europe è un compagno di viaggio completo che facilita la vita dei turisti cinesi e la rende più connessa. La funzione offre ai viaggiatori la possibilità di sperimentare le abitudini europee locali (segnalando attrazioni, biglietti viaggio, cibo e bevande, shopping, cartoline, notizie e altre informazioni importanti) nel modo più semplice e agevole, attraverso lo strumento con cui hanno maggiore familiarità, e nella loro lingua. Grazie al mini-programma WeChat Go Europe, gli utenti possono contare su un valido partner durante il proprio soggiorno in Europa, capace di soddisfare qualsiasi necessità: dalla ricerca dei migliori negozi, ai pranzi o alle cene esclusive, alle più importanti mostre in Europa. Il mini-programma WeChat Go Europe è una ‘sub-applicazione’ all’interno dell’ecosistema WeChat che consente alle aziende di fornire funzionalità avanzate agli utenti come e-commerce, gestione delle attività e coupon. L’uso del mini-programma è semplice: basta toccare lo schermo per prenotare un tavolo con Quandoo, acquistare un biglietto o prenotare un taxi con tutti gli altri operatori partner del mini-programma, e pagare utilizzando WeChat Pay. I contenuti sono curati a livello locale, permettendo al mini-programma di essere sempre aggiornato. WeChat Pay è il sistema di pagamento integrato che consente agli utenti di pagare prodotti e servizi senza abbandonare il mini-programma. Con 600 milioni di utenti al mese, WeChat Pay detiene il 38% della quota di mercato cinese dei pagamenti su mobile. Anche Quandoo prevede di integrare l’opzione di pagamento durante i prossimi sviluppi della partnership. “Siamo entusiasti di essere stati scelti da KPN e The Sunway Group per entrare a far parte del mini-programma sviluppato per WeChat, offrendo ai viaggiatori provenienti dalla Cina che visitano Italia, Regno Unito e Germania la possibilità di prenotare facilmente un ristorante durante il proprio soggiorno”, dichiara Pierpaolo Zollo, VP Business Development, Quandoo. “WeChat è l’app più utilizzata in Cina e rappresenta il partner di riferimento per ogni attività. Con questa collaborazione, i turisti cinesi potranno leggere le recensioni dei ristoranti nella loro lingua, scegliere e prenotare un tavolo in totale comodità, assaporando lo stile di vita europeo senza separarsi dalle proprie abitudini”. “La Cina è il più grande mercato turistico in termini di spesa e numero di viaggi all’estero. La domanda di viaggi in Europa da questo Paese è in costante crescita: circa 11 milioni di cinesi hanno visitato l’Europa nel 2016, mentre entro il 2020 sono previsti in Italia più di 1,6 milioni1 di viaggiatori di lingua cinese-mandarino!”, afferma Andrea Favarato, Co- Fondatore & VP Southern Europe, Quandoo Italia. “Grazie all’integrazione con WeChat, i turisti provenienti dalla Cina che visiteranno Milano e Roma avranno la possibilità di gustare il vero cibo italiano in totale comfort”. “Quandoo ci aiuterà a fornire un servizio ancora migliore ai viaggiatori cinesi e a semplificare la loro esperienza culinaria durante i viaggi. Siamo lieti di fornire questo servizio completo attraverso un partner con un solido track record”, conclude Arno Reijm, CMO, WeGoEU.  

Webitmag - Web in Travel Magazine

App e siti webNewsRistorazioneSocial e Web marketingQuandooWeChat

Hotel Revenue Forum: tutte le novità dell’edizione 2019

Hotel Revenue Forum: tutte le novità dell’edizione 2019

Si terrà a Milano il 28 febbraio 2019 allo Starhotel Business Palace di Milano la seconda edizione di Hotel Revenue Forum, primo evento italiano dedicato al revenue management alberghiero. Al programma dell’evento sta lavorando un nuovo comitato turistico formato da 5 esperti del settore: il consulente e formatore di Revenue Management Damiano Zennaro, il direttore Revenue & Sales di H.n.h. Hotels and Resorts Francesco Criscuolo, la consulente di Revenue Management e fondatrice di Revenue Acrobats Silvia Cantarella, il Revenue Manager per GestioneHotel.Guru e CEO HotelPro360 Edoardo Caldari e il fondatore di Hotel Revenue Forum e presidente di HotelPerformance Emanuele Nardin. Novità assoluta dell’edizione 2019 sarà il Panel: per la prima volta a Hotel Revenue Forum sarà possibile trovare alcuni panel dedicati al Revenue Management, al Pricing e alla Distribuzione, costruiti soprattutto grazie ai feedback e ai suggerimenti dei partecipanti della scorsa edizione. Saranno coinvolti esperti delle materie che, guidati da un moderatore, alimenteranno confronti, talk ispirazionali, interventi informativi, e permetteranno a professionisti del settore e al pubblico di comprendere come sta evolvendo l’industria dell’ospitalità e le tematiche interconnesse con il Revenue Management: è l’occasione giusta per conoscere, condividere e raccogliere pareri rilevanti. La prima edizione, tenutasi il 1° marzo scorso all’Enterprise di Milano ha visto oltre 250 presenze ad ascoltare 50 speaker esperti in 6 sale dedicate.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Convegni e presentazioniNewsSettore Ricettivo e OspitalitàHotel Revenue Forum

21a edizione per la Borsa del turismo archeologico, BMTA: dal 15 al 18 novembre a paestum

21a edizione per la Borsa del turismo archeologico, BMTA: dal 15 al 18 novembre a paestum

La XXI edizione della BMTA, Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si svolgerà da giovedì 15 a domenica 18 novembre 2018 a Paestum tra il Centro Espositivo Ariston per quanto riguarda il Salone Espositivo e le Conferenze e il Parco Archeologico per tutte le altre attività. Un evento che continua a crescere per importanza e rappresentatività: la scorsa edizione ha visto 12.000 visitatori, 120 espositori di cui 25 Paesi esteri, circa 60 tra conferenze e incontri, 400 relatori, 120 operatori dell’offerta e 100 giornalisti accreditati. Numerose le sezioni speciali previste : ArcheoExperience con Laboratori e Rievocazioni nella più grande rassegna di Archeologia Sperimentale in Italia; ArcheoIncontri con conferenze stampa e presentazioni di progetti culturali e di sviluppo territoriale; ArcheoLavoro per l’orientamento post diploma e post laurea con presentazione dell’offerta formativa a cura delle Università presenti nel Salone; ArcheoStartUp in cui si presentano nuove imprese culturali e progetti innovativi nel turismo culturale e nella valorizzazione dei beni archeologici; Incontri con i Protagonisti nei quali il grande pubblico interviene con importanti archeologi e i noti divulgatori della TV; Premio “Antonella Fiammenghi” per la migliore tesi di laurea sul turismo archeologico; Premio “Paestum Archeologia” assegnato a coloro che contribuiscono alla valorizzazione del patrimonio culturale; visite guidate ed educational per giornalisti e visitatori. La BMTA si conferma quind luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale e alla valorizzazione, occasione di incontro per gli addetti ai lavori, gli operatori turistici e culturali, i viaggiatori, gli appassionati nonché opportunità di business con il Workshop tra la domanda estera europea selezionata dall’ENIT e l’offerta del turismo culturale e archeologico.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Fiere e WorkshopNewsbmta

Emergenza terremoto isole Gili e Lombok: la differenza tra turismo organizzato e viaggi fai da te

Emergenza terremoto isole Gili e Lombok: la differenza tra turismo organizzato e viaggi fai da te

Spesso è negli imprevisti che viene fuori tutta la differenza tra il viaggio organizzato proposto da un tour operator e il viaggio fai da te organizzato mettendo assieme in autonomia servizi diversi. E’ il caso del sisma che ha colpito in Indonesia le isole Gili e Lombok: i clienti che, ad esempio, hanno acquistato un pacchetto turistico dai Tour Operator Astoi (l’associazione che raggruppa il 90% degli operatori del turismo organizzato)  avente come destinazione le località colpite dal terremoto stanno ricevendo tutta l’assistenza necessaria con una macchina dei rimborsi e delle riprotezioni che è partita già da oltre una settimana. “Le differenze circa il tipo di tutela offerta dai Tour Operator ai clienti in questi casi sono evidenti e tangibili – spiega Astoi in una nota stampa  – Astoi sta dialogando con i vettori interessati per far sì che possano rendersi disponibili al re-routing (modifica degli itinerari sui biglietti già emessi) con tempistiche gestibili e per ottenere i rimborsi dei biglietti annullati, come previsto dalla nuova Direttiva sui pacchetti turistici, recentemente recepita in Italia. A seconda dei casi (soggiorno solo Bali, soggiorno Gili, Lombok, tour combinati, etc), i Tour Operator Astoi stanno gestendo le richieste dei clienti attraverso riprotezioni su altre mete, spostamenti data partenza o rimborsi”. A maggio scorso Astoi aveva investito un milione di euro in una campagna pubblicitaria televisiva proprio allo scopo di comunicare che la buona riuscita di una vacanza è garantita solo se il consumatore “si affida a professionisti che si assumono ogni responsabilità per i servizi resi e che sollevano il cliente da ogni preoccupazione o dubbio”. Attualmente la Farnesina consiglia “di rinviare eventuali tappe/soggiorni previsti a Lombok e nelle isole Gili nell’ambito dei propri itinerari di viaggio”, a tutti gli effetti uno sconsiglio che attiva tutte le tutele del caso per chi si è affidato al turismo organizzato. Chi invece ha utilizzato altri canali, acquistando servizi singoli si trova in chiara difficoltà e sta affrontando notevoli spese per rientrare alla base.

Webitmag - Web in Travel Magazine

FeaturedNewsNews dal webTour operatorTour operator e Agenzie viaggiAstoiBaliIndonesiaisole gililombok

KoobCamp presenta la nuova versione di Campeggi.it

KoobCamp presenta la nuova versione di Campeggi.it

A distanza di 15 anni dal lancio, il portale Campeggi.it si rinnova per offrire ai campeggiatori italiani una nuova esperienza di organizzazione delle vacanze all’aria aperta, in Italia e nelle principali destinazioni europee. Il network KoobCamp che gestisce il portale ha effettuato un profondo restyling sia dal punto di vista grafico che dei contenuti, in risposta alle rinnovate esigenze dei turisti. Tra le novità troviamo il design responsive per adattarsi agli schermi di smartphone e tablet utilizzati anche in viaggio, e utili mappe interattive per la ricerca dei campeggi da desktop. Con la nuova versione di Campeggi.it, inoltre, aumentano le possibilità di trovare il camping ideale per le vacanze: insieme ai campeggi italiani, sono ora presenti le strutture en plein air di Francia, Spagna, Croazia, Grecia, Portogallo, Montenegro, Svizzera e Austria. Ad accompagnare i campeggiatori nella ricerca delle strutture, ci sono i nuovi filtri per servizi (Animazione, Ristorante, Piscina, Glamping, Accessibile ai Disabili, ecc.) e per interessi (Mare, Lago, Montagna, Isole, Città d’Arte, ecc.), oltre ai suggerimenti e alle guide di viaggio con utili consigli sui punti di interesse delle nazioni, delle regioni e delle zone turistiche. Per chi si lascia guidare dalle promozioni, Campeggi.it offre anche l’opportunità di navigare tra le offerte dei singoli campeggi e tra quelle presenti nelle diverse regioni. Novità interessano anche le schede informative dei campeggi, il “cuore” di Campeggi.it e dei portali KoobCamp, ora più leggibili e ricche di informazioni aggiornate per consentire ai turisti di trovare con facilità descrizioni, immagini, servizi, convenzioni e contatti diretti delle strutture. Il lancio del nuovo Campeggi.it arriva a un mese di distanza dalla presentazione di Camping.de ( www.camping.de ), dedicato ai turisti tedeschi, e conferma l’impegno di KoobCamp sul duplice fronte del rinnovamento dei portali storici e del lancio dei nuovi portali specifici per i singoli paesi.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Agenzie viaggi e NetworkApp e siti webExtra alberghiero e home sharingNewsSettore Ricettivo e OspitalitàSport e outdoorcampeggiKoobcamp