Ultime news sul turismo

easyJet post Brexit: addio a Londra?

La compagnia aerea britannica easyJet ha annunciato di aver chiesto un certificato di vettore aereo in un altro Paese non specificato dell’Unione europea a seguito della vittoria della Brexit al referendum di otto giorni fa. Lo scrive Askanews. Il certificato, emesso dall’autorità per il trasporto aereo di ciascun Paese, “dovrà consentire a easyJet di volare in tutta Europa come facciamo oggi” ha scritto la compagnia in una nota. EasyJet ha avviato “un procedimento formale per acquisire” il certificato.

FeaturedNewsTrasportiTrasporti aereiBrexitEasyjet

Touring: vacanza itinerante al top delle preferenze

La vacanza itinerante è al top delle preferenze degli italiani. Un’indagine del Centro Studi del Touring Club Italiano sulle intenzioni di viaggio dei nostri connazionali parla chiaro: gli italiani per le vacanze 2016 sembrano preferire la formula itinerante. Oltre il 70% dei viaggiatori ques’estate farà tour o escursioni frequenti, anche in giornata. E questo vale soprattutto per chi andrà all’estero (68%) rispetto a chi resterà in Italia (25%). E a proposito di Italia, è ancora la destinazione preferita per le vacanze estive, anche se in calo rispetto alle rivelazioni fatte in passato (dal 75% al 68%). Le Regioni preferite dello Stivale? Trentino Alto Adige, Toscana, Sardegna e Puglia, mentre all’estero le mete più scelte sono Grecia, Francia, Spagna e Stati Uniti. La preferenza per l’estero poi è inversamente proporzionale all’età, ovvero massima tra i giovani fino a 30 anni e minima tra gli over 60. Quasi il 60% degli intervistati, riporta Askanews, organizza e acquista in totale autonomia i diversi servizi di viaggio, mentre solo il 9% utilizza un’agenzia tradizionale. Per oltre il 50% del campione Internet (siti di recensioni, forum, social network) è in netta crescita rispetto al passato, e rappresenta la prima fonte per trovare ispirazione sulla meta, reperire tutte le informazioni utili e finalizzare l’acquisto. Il mezzo più utilizzato per spostarsi verso le località di vacanza sarà l’auto, seguito dall’aereo e dalla nave. Per quanto riguarda la ricettività si prediligono strutture extra-alberghiere, in primo luogo appartamenti in affitto, seguiti da villaggi, camping e b&b. E se quasi la metà del campione (48%) dichiara che la vacanza estiva serve prima di tutto a “staccare la spina” dalla routine quotidiana per il 40% è utile per conoscere e imparare, e per il 33% per stare con la propria famiglia e gli amici. Una vacanza estiva per la quale il budget nel 2016 (70% degli intervistati) resterà invariato rispetto al 2015, mentre solo per il 15% risulterà diminuito.

Analisi e StudiNewsStudiTouringvacanza itinerante

Forte Village: smentita la notizia della messa in vendita

“Il Forte Village finisce in vendita”: così ha scritto un quotidiano economico nelle ultime ore. E altrettanto immediata arriva la smentita del complesso di lusso nel sud della Sardegna: “E’ assolutamente priva di fondamento la notizia relativa alla messa in vendita del Forte Village”. La Direzione generale del Forte Village e il board di Progetto Esmeralda – in una nota ripresa da La Presse – tengono a ribadire che non c’è “assolutamente la volontà  da parte degli azionisti di cedere la proprietà e il controllo della struttura”. “Esiste un mandato esplorativo affidato a Morgan Stanley – spiega ancora la nota – teso a reperire un socio di minoranza che intenda condividere e partecipare a un piano strategico di ulteriore sviluppo e crescita della struttura. Il piano societario è teso a rafforzare gli investimenti già  concretizzati in questi anni, grazie a ristrutturazioni già  avvenute e quasi ultimate come la Forte Arena, il nuovo anfiteatro all’aperto dalla capienza di 5.000 posti a sedere che sarà  inaugurata il 16 luglio con il prestigioso spettacolo di Fiorello”.

Catene e alberghiHotel di lussoNewsSettore RicettivoForte VillageSardegnavendita

Fondo di Garanzia: a Novara la prima agenzia a stipulare la polizza con I4T

C’è chi dice che da oggi, con la cessazione del fondo nazionale di Garanzia, le agenzie viaggi siano tutte abusive e c’è chi corre ai ripari: l’agenzia Open Space di Novara, ad esempio, è la prima ad aver aderito ad una delle polizze assicurative alternative predisposte in questi giorni attraverso il broker assicurativo I4T che nei giorni scorsi aveva annunciato una soluzione in collaborazione con Borghini & Cossa. Paolo Scoffone, Presidente di Open Space ha dichiarato: “Apprendiamo con piacere di essere i primi in Italia ad aver confermato la polizza Fallimento ed essere per tanto i primi ad essere in linea con la normativa. La scelta della polizza assicurativa è stata motivata sia dal rapporto di fiducia che nutriamo con la I4T sia per le garanzie che una compagnia assicurativa poteva offrire ai nostri clienti, conoscenza del rischio, struttura della gestione e soprattutto solidità economica con un patrimonio nonparagonabile alle altre soluzioni ad oggi presenti.” Christian Garrone, AD di I4T esprime grande soddisfazione per “aver collaborato con Borghini & Cossa per offrire al mercato la prima soluzione Assicurativa. Speriamo, nella nostra qualità di intermediari, che la soluzione trovata porti ad altre proposte dal mercato assicurativo” La polizza di Borghini & Cossa è richiedibile iscrivendosi al portale bookingsicuro.it attraverso cui I4T sta gestendo in questo ore oltre un migliaio di richieste di preventivo

Agenzie viaggi e NetworkAssicurazioniEconomiaNewsTour operator e Agenzie viaggiagenzie viaggiborghini & cossafondo di garanzia

Astoi, costituito il Fondo di garanzia

ASTOI Confidustria vVaggi ha confermato di aver costituito in dato 29 giugno il suo Fondo di Garanzia, necessario a seguito del venir meno, a partire dal primo luglio 2016, del Fondo Nazionale di Garanzia attualmente gestito dal MIBACT (che contuinua comunque ad assicurare la copertura dal rischio di fallimento o insolvenza per i contratti conclusi per l’acquisto dei pacchetti turistici fino al 30 giugno, anche se eseguiti successivamente a tale data). Come anticipato nel corso di un convegno dedicato al tema, il Fondo Astoi sarà alimentato da contributi basati sulle prenotazioni di viaggio ricevute da ciascun Tour Operator, verrà riconosciuto come persona giuridica e la copertura fornita dallo stesso sarà prestata nell’interesse esclusivo dei soli Associati. In una nota, l’associazione dei tour operator ribadisce che “ASTOI ha dedicato molti mesi di studio e di lavoro alla creazione di una soluzione che potesse sollevare i Tour Operator Soci dall’onere di andare a reperire sul mercato soluzioni assicurative o garanzie bancarie costose, temporanee e di difficile ottenimento. Lo strumento scelto da ASTOI costituisce, infatti, l’unica modalità strutturata e durevole che permette di fatto un accantonamento progressivo e costante di somme, a differenza dei premi versati alle compagnie di Assicurazione che sono, per loro natura, a fondo perduto ed anche delle garanzie bancarie, che sono revocabili a discrezione dell’istituito che le presta”-

FeaturedNewsTour operatorTour operator e Agenzie viaggiASTOI Confindustria Viaggifondo di garanzia

#Sheepwithaview, la Norvegia dal punto di vista…di una pecora!

L’iniziativa #SheepWithAView fa scoprire la Norvegia dal punto di vista…di una pecora. Anzi, 5, perché quest’estate Visitnorway.it, il sito di promozione turistica che fa capo a Innovation Norway, l’ente governativo norvegese per la promozione, lo sviluppo e la crescità socio-economica della Norvegia presso i mercati esteri, dà la possibilità di conoscere cinque pecore norvegesi davvero speciali. Ma soprattutto scoprire il vero lifestyle norvegese, ovviamente dal loro punto di vista. Ogni anno 2 milioni di pecore vengono lasciate libere di pascolare tra le foreste e montagne norvegesi, libere di vagare ovunque, incluse città e villaggi. In altre parole, le pecore norvegesi fanno la bella vita. E 5 pecore in 5 diverse regioni della Norvegia guideranno i visitatori della pagina dedicata su visitnorway.it in un tour alla scoperta della loro vita quotidiana, girovagando per le città, gli spettacolari fiordi, le spiagge, il verde dell’entroterra e le alte montagne. Avranno ognuna la propria macchina fotografica e cinepresa, e un account Instagram in comune #sheepwithaview. I cinque esploratori sono stati accuratamente selezionati perché hanno gusti e personalità diverse, e ognuno di loro è un vero rappresentante della sua regione di provenienza. Come Heidi da Oslo, una ragazza metropolitana che vive in una fattoria urbana a Oslo, Erik dalla Norvegia del Sud, una pecora rilassata che ama lo stile di vita della Norvegia meridionale, Frida dalla Norvegia dei Fiordi, un’esploratrice attiva, che vuole scalare il maggior numero possibile di vette, Lars dal Trøndelag, un conservatore che si trova a suo agio quando le cose restano come una volta e Kari dalla Norvegia del Nord, una pecora dinamica e sportiva che non sa proprio stare ferma.

DestinazioniEnti del turismoEuropa e MediterraneoIstituzioni ed enti del turismoMarketing e comunicazioneNews#SheepWithAViewInnovation Norwaynorvegiapecorepromozione turisticaVisitnorway.it

Italo racconta l’Italia che sarà con Il Paese della Sera

Da pochi giorni, a bordo dei treni Italo viaggia anche Il Paese della Sera, nuova rivista quindicinale dedicata al mondo del volontariato e del sociale distribuita gratuitamente da un gruppo di giovani volontari. Il progetto – che punta a raccontare non l’Italia che è, ma quella che sarà – è promosso dall’organizzazione non-profit WSC in collaborazione con Comunità di Sant’Egidio, Fondazione Cariplo, Fondazione Bracco, sezione sociale del Corriere della Sera e Fondazione CON IL SUD. L’obiettivo? Garantire una fonte di reddito ai giovani in difficoltà e sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della solidarietà, della cittadinanza attiva e della responsabilità sociale d’impresa. La copertina del primo numero della rivista porta la firma di Aldo Cazzullo, editorialista del Corriere della Sera, con un corsivo dal titolo ‘Siate felici’ ispirato al famoso discorso di Bob Kennedy sulla felicità. “In un momento in cui le disuguaglianze sono sempre più marcate, – scrive Cazzullo – in cui 50 persone sono più ricche di 3 miliardi di altre persone, ricordare che non molto tempo fa è esistito un leader americano convinto che il denaro non fosse la misura di tutte le cose è molto significativo. Questo non ci esime dal lavorare e dal crescere; ci ricorda che attraversiamo una fase cruciale della storia, in cui non possiamo e non dobbiamo smarrire la nostra umanità, in cui non ci è consentito ripiegarci su noi stessi, deprimerci, arrenderci, rassegnarci”. “Italo – dichiara Andrea Faragalli, Presidente NTV SPA – è orgoglioso di mettere a disposizione i suoi treni per diffondere storie di successo nell’ambito del volontariato, dell’integrazione e della solidarietà. Un’impresa ha il dovere di rendersi utile alla comunità in cui opera sostenendo iniziative volte al suo miglioramento e il nostro treno da oggi non connette solo luoghi e persone, ma anche idee e valori;  Italo diventa  ‘una piazza in movimento’ dove diffondere  progetti di coesione sociale”. Il Paese della Sera viene distribuito gratuitamente dal lunedì al venerdì sui treni Italo della mattina in partenza dalla Stazione Centrale di Milano e dalla Stazione Centrale di Napoli.

NewsTrasportiTrasporti su strada e su rotaiaIl Paese della SeraItalo

The Floating Piers potrà essere percorso su Google Street View e con la realtà virtuale

Nell’ultimo weekend di visita della passerella sul Lago d’Iseo una buona notizia arriva da Google: anche se The Floating Piers sarà smantellata a partire dal 3 luglio potrà essere visitata per sempre su Google Street View, la funzione di esplorazione territoriale di Google Maps, da desktop, da app e anche con i visori per la realtà virtuale come il Cardboard o il Samsung Oculus Vr. Google ha infatti effettuato una mappatura dell’opera di Christo e nei prossimi giorni sarà pubblicata sulla piattaforma. Già oggi andando su Google Maps è possibile esplorare un ampio numero di foto a 360 gradi scattate e caricate dai visitatori: per rivivere l’esperienza della passerella partite da questo link: https://goo.gl/maps/CMR1LDyo6dz    

App e siti webArte e CulturaDestinazioniGrandi eventiNewsNews dal webOnline travel e TecnologiaChristoGoogle MapsGoogle Street ViewIseoLago d'Iseorealtà virtualeThe floating piersVR

Oman: apre a settembre il nuovo Al Baleed Resort Salalah by Anantara

Anantara Hotels, Resorts & Spas annuncia l’inaugurazione del suo 2° resort Al Baleed Resort Salalah by Anantara sulle coste meridionali dell’Oman, prevista per il 1° settembre 2016. A soli 15 km dall’aeroporto di Salalah, il resort è facilmente raggiungibile dal centro di Salalah e dalle principali attrattive del Dhofar, una regione ricca di storia, siti archeologici, imponenti fortezze, alberi d’incenso e souq pieni di vita. La struttura si trova vicino al Giardino botanico e al museo dell’incenso, nonché vicino al parco archeologico di Al Baleed, patrimonio UNESCO. Il resort è stato ideato e costruito sul modello delle fortezze tradizionali omanite: l’architettura imponente è incorniciata da un giardino tropicale, con sentieri tra le palme e fontane. Il resort conta 136 tra appartamenti e ville, un’offerta di lusso con arredamenti e tessuti pregiati fatti a mano, ma anche i comfort più moderni, TV LED interattive, prodotti cosmetici di lusso, mini bar e spaziose dressing room. I tre ristoranti del resort, Sakalan, Mekong e Almina, spaziano tra i sapori asiatici o cosmopoliti. Concepita secondo la filosofia thailandese, ma con influenze arabe, la Anantara Spa punta sui trattamenti olistici.  

Catene e alberghiNewsSettore RicettivoAl Baleed Resort Salalah by AnantaraAnantaraomanSalalah

In arrivo una navetta da Napoli alla Reggia di Caserta

Il complesso borbonico della Reggia di Caserta avrà una navetta che porterà i turisti in arrivo da Napoli. L’iniziativa partirà tra qualche settimana, e si è resa possibile grazie alla McArthurGlen, società che gestisce l’outlet La Reggia a Marcianise. La navetta partirà quindi dalla stazione di Napoli al Molo Beverello, effettuerà fermate intermedie in piazza Municipio e piazza Vittoria e farà capolinea davanti alla stazione ferroviaria di Caserta, dove parte il viale che attraverso piazza Carlo III e conduce all’ingresso principale della Reggia Vanvitelliana. “La sinergia con i privati deve continuare perché solo le società private possono contribuire a valorizzare un bene come la Reggia – dichiara il direttore della Reggia, Mauro Felicori – Spesso ricevo critiche da coloro che pensano che un museo come la Reggia non possa dialogare con compagnie private; ma la stagione in cui lo Stato spendeva i propri soldi è finita, semplicemente perché i soldi pubblici sono terminati”. Nel frattempo, riferisce ArteMagazine, è in progetto anche un’altra iniziativa di collaborazione tra la Reggia e l’Outlet, e riguarda la collezione di arte contemporanea Terrae Motus, inaugurata il primo giugno. Per l’occasione, alcuni artisti che hanno dipinto i quadri della collezione saranno all’Outlet per essere intervistati e poi accompagnati alla mostra. E sabato 2 luglio 19 studenti del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali della Seconda Università degli Studi di Napoli accoglieranno i visitatori della mostra alla Reggia, con performance artistiche e didascalie parlanti per spiegare, e soprattutto, avvicinare le persone all’arte contemporanea.

DestinazioniItaliaNewsTrasportiTrasporti su strada e su rotaiaMcArthurGlennavetta . NapoliOutlet La Reggiareggia di caserta

Gattinoni Mondo di Vacanze integra il network Le Marmotte

Dal 1° luglio 2016 il newtork di agenzie Le Marmotte confluisce in Gattinoni Mondo di Vacanze. Si tratta di un progetto condiviso all’insegna degli investimenti e della crescita qualitativa, con cui i punti vendita di Gattinoni diventano 820, perché il network LeMarmotte, che fa capo ad Athos, ne comprende 70, di cui 5 di proprietà e 65 in franchising.U n passo importante, quindi, verso l’obiettivo di arrivare a quota 1000 punti vendita, Il progetto di networking indipendente di Gattinoni, che pone massima attenzione alle agenzie, al rafforzamento del marchio e alla tecnologia, rispecchia i valori storici de LeMarmotte, mentre l’ingresso de LeMarmotte in Gattinoni apporterà al gruppo con sede a Milano ulteriore forza e visibilità, oltre che una più efficace penetrazione sul mercato, specialmente nel nord Italia. “L’ingresso de LeMarmotte è un passo importante verso il nostro obiettivo di 1000 punti vendita. Il network alla cui presidenza c’è Bruno Marazzini è fatto di agenzie storiche e professionali, con un controllo centralizzato delle vendite che permetterà al nostro network di diventare ancora di più un punto di riferimento sul mercato distributivo italiano. Seguiremo una strada precisa: al Nord si lavorerà solo sulla qualità, mentre nel Centro Sud, dove ci sono aree scoperte, abbiamo un target di espansione del numero di punti vendita” commenta Franco Gattinoni Presidente e Direttore Generale Gruppo Gattinoni. La volontà di continuare a ‘fare impresa insieme’ agli affiliati, la scelta di dare il massimo del servizio alle agenzie, ha portato perciò LeMarmotte a non avere dubbi: “la svolta con Gattinoni è la strada che darà grande rilancio al nostro gruppo”, aggiunge Bruno Marazzini, Presidente di Athos-LeMarmotte. E poiché un’azienda è fatta di persone ,”Un vero imprenditore deve avere la capacità di cambiare quando è necessario – sottolinea Marazzini – Questo era il momento di farlo anche per LeMarmotte e sono assolutamente convinto che sarà una svolta di grande rilancio per tutti gli imprenditori che ci hanno dato fiducia in questi anni”.

Agenzie viaggi e NetworkFeaturedNewsTour operator e Agenzie viaggiBrunofranco gattinoniGattinoni Mondo di VacanzeLe MarmotteMarazzini

Federturismo, Gianfranco Battisti eletto presidente

E’ Gianfranco Battisti, attuale Direttore della Divisione passeggeri nazionale ed internazionale dell’Alta Velocità di Trenitalia, il nuovo presidente di Federturismo. Eletto all’unanimità dall’assemblea, Battisti subentra a Renzo Iorio, giunto alla fine del suo mandato. Battisti è già stato vice presidente di Federturismo e dal 1998 fa del Gruppo Ferrovie dello Stato. Tra i suoi incarichi, è stato referente di Fs per Expo 2015 ed è referente del gruppo per il Giubileo straordinario della Misericordia 2016. L’Assemblea, su proposta del Presidente, ha nominato vice presidente vicario Marina Lalli  (Vice Presidente della sezione turismo di Confindustria Bari e BAT) e Vice Presidenti Antonello De Medici (Presidente di Federturismo Veneto), Giorgio Palmucci  (Presidente dell’Associazione Italiana Confindustria Alberghi) e Nardo Filippetti (Presidente di Astoi).

DestinazioniIstituzioni ed enti del turismoNewsOfferte di lavoro e nomineFederturismoGianfranco BattistiGiorgio PalmucciNardo FilippettinomineTrenitalia

Aeroporti di Puglia ai privati: la Regione stringe i tempi

La Regione stringe i tempi per affidare la gestione degli Aeroporti di Puglia ai privati. In base a quanto riporta il Corriere della Sera, la Regione Puglia (proprietaria del 99,4% delle quote di Adp), punta a far gestire gli scali da un consiglio d’amministrazione, per passare poi a una privatizzazione. La decisione è stata messa a verbale nel corso della riunione di giunta. Michele Emiliano, governatore della Puglia, dopo un anno di stasi mette quindi sul tavolo una strategia in tema di mobilità aerea basata su trasparenza, collegialità e apertura La scommessa per Emiliano è portare a termine il progetto di privatizzazione ipotizzato dalla precedente amministrazione, ma mai avviato. Ora la situazione però è destinata a cambiare, perché la Regione vorrebbe allinearsi ai modelli gestionali dei grandi aeroporti di Roma e Milano, con privati, o fondi di investimento, deputati a far funzionare gli scali sotto ogni aspetto, da quello finanziario, con l’investimento autonomo nell’incentivazione dei voli, a quello di marketing, per mezzo della vendita degli spazi commerciali su larga scala. L’indirizzo strategico è quello di affidarsi a un organo composto da tre componenti sul modello utilizzato dall’Acquedotto Pugliese. Ma un altro punto importante da affrontare, rinviato in attesa del rinnovo complessivo degli organi societari, riguarda il quesito sulla prosecuzione del contratto con Ryanair riferito alla Campagna di comunicazione 2014-19 per lo sviluppo del turismo incoming. Deciso in precedenza dalla gestione Vendola il contratto è stato finanziato dal governatore Emiliano nell’annualità del 2015 tramite un debito fuori bilancio e lo scorporo aziendale dell’attività di handling, che la normativa però impone di esternalizzare da Adp tramite la costituzione di una società autonoma.

InfrastruttureNewsTrasportiaeroporti di pugliaprivatiregione

Food Blogger senza segreti: SocialIndex individua quelli “giusti”

In un mercato sempre più condizionato dagli influencer, conoscere chi sono i “big” del web può rivelarsi un leva strategica fondamentale per gli operatori. Anche e soprattutto per quelli del Food, un settore sempre più esposto alle dinamiche social. Così, a pochi mesi dal lancio di Italian Travel Blogger SocialIndex, Extreme, società italiana specializzata nella raccolta e analisi delle conversazioni web e social, ha messo a punto Italian Food Influencer SocialIndex, una serie di strumenti per la misurazione analitica di dati per lo studio dei social media. Questa seconda edizione è dedicata ai food blogger italiani, ne facilita ricerca, conoscenza, analisi e valutazione in modo efficace e veloce. Uno strumento che può rivelarsi prezioso per chi opera nel settore Horeca. “Con SocialIndex stiamo dando una risposta efficace ad una esigenza sempre più forte nel mondo della comunicazione digital. La conoscenza e la valutazione oggettiva degli influencer. Il primo “verticale” sul settore turismo ha suscitato molto interesse tra gli addetti ai lavori, con ottimi risultati commerciali e qualche piacevole sorpresa anche sul mercato internazionale. Da qui l’idea di proseguire questo cammino sviluppando un secondo verticale sul mondo del Food. Come azienda italiana abbiamo voluto seguire un percorso che valorizzasse i nostri asset “nazionali”, come turismo e food, temi fortemente correlati, e ovviamente stiamo già pensando al terzo verticale che, seguendo questa traiettoria, molto probabilmente sarà dedicato al Design e Fashion” dichiara Riccardo Di Marcantonio, amministratore unico e fondatore di Extreme. Con SocialIndex, che raccoglie ed elabora costantemente molti dati creando una serie di indicatori analitici, ora sarà più semplice scegliere l’influencer giusto per la propria comunicazione rendendo la campagna più efficace. Infatti, si tratta di un metodo innovativo ed esclusivo, che permette di misurare le reali prestazioni e capacità di un influencer grazie alla profonda e costante analisi dei suoi canali social creando così un quadro reale dell’interazione sviluppata giornalmente con i suoi fan. Italian Food Influencer SocialIndex raccoglie molti dati comparabili ed elaborati su già oltre 280 influencer con più di 1400 account social: dall’audience complessiva al soft e strong engagement che riesce a produrre, dalla rilevanza del blog non dimenticando la fidelizzazione del pubblico, il valore economico di ogni post solo per menzionare alcuni degli indicatori esaminati. Extreme aggiorna costantemente il database e fornisce per ogni blogger una scheda di informazioni elaborate attraverso l’analisi diretta delle attività web e social. Grazie all’interfaccia responsive è possibile, inoltre, consultare il servizio da laptop o mobile per avere sempre a disposizione la guida con informazioni analitiche sugli influencer o conoscere le tendenze del settore.    

NewsNews dal webOnline travel e TecnologiaSocial e Web marketingExtremefood bloggerSocialIndextravel blogger

American Airlines, un video (e un ballo…) per celebrare il mese dell’orgoglio LGBT

Con American Airlines le discriminazioni restano a terra. Anzi, il vettore americano, che da tempo supporta la comunità LGBT, per tutto il mese di giugno celebra la comunità LGBT, sottolineando l’impatto che hanno avuto nella storia del mondo persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender. Per l’occasione, il vettore Usa ha realizzato un video davvero coinvolgente. A testimonianza del forte impegno da parte della compagnia aerea in questo ambito vi è il Corporate Equality Index (CEI), riconoscimento ottenuto dalla Human Rights Campaign che è punto di riferimento nel selezionare ed evidenziare quali siano le migliori realtà lavorative negli Stati Uniti capaci di includere persone della comunità LGBT nella propria forza lavoro. “Il nostro impegno nell’essere inclusivi e nel sostenere le diversità non è secondo a nessuno”, ha dichiarato Mike Waldron, Managing Director Diversity & Talent di American Airlines, “Il raggiungimento dell’apice del punteggio della Human Rights Campaign è per noi un grande successo e motivo di orgoglio”. Tra le politiche adottate da American, ci sono pure dei primati: ad esempio è stata la prima compagnia aerea tra le principali al mondo ad aver esteso i benefici riservati ai partner del proprio personale alle coppie dello stesso sesso (anno 2000) e quella che ha implementato le politiche anti discriminazione nei propri posti di lavoro in tema di orientamento sessuale (anno 1993) e di identità di genere (anno 2001). American è anche membro fondatore della National Gay and Lesbian Chamber of Commerce e prima compagnia aerea al mondo ad aver selezionato tra i propri fornitori aziende a guida LGBT.

VideospaceAmerican AirlinesLGBT

Albero della Vita e Palazzo Italia: domani riaprono i simboli di Expo

A otto mesi dalla chiusura di Expo 2015, nel sito di Rho-Pero riaprono al pubblico i due simboli più noti dell’Esposizione universale milanese: Palazzo Italia e l’Albero della Vita. Dal 1 luglio nell’area ora denominata EXPerience si potranno visitare due mostre e si potrà assistere a nuove versioni dei giochi di luce e musica della struttura di Marco Balich che avevano caratterizzato i sei mesi dell’Expo. Un evento importante, insieme alla presenza di una sezione della XXI Triennale internazionale, che vuole riportare il sito al centro della vita milanese. “E’ un momento importantissimo – ha detto ad Askanews Giuseppe Bonomi, amministratore delegato della società Arexpo – evocativo di una stagione fantastica, ma unica, irripetibile e ahinoi finita. Queste però sono le icone principali dell’Esposizione universale che possono ancora essere elementi di attrazione importanti per la riapertura di quest’area che abbiamo cominciato a fare, perché possano essere un ulteriore momento di unione tra cittadini e luogo”. All’interno di Palazzo Italia viene riproposta, in versione aggiornata, la mostra principale dell’Expo, ora intitolata “Italia, inno alla bellezza”, un percorso tecnologicamente avanzato attraverso le tradizioni e le eccellenze del nostro Paese. Accanto a questa, una nuova esposizione che ripercorre invece la storia di Expo 2015, non limitatamente ai sei mesi di apertura ufficiale, ma guardando a tutti i nove anni che sono intercorsi tra la candidatura di Milano e il 31 ottobre dello scorso anno quando sull’Esposizione è calato il sipario. Anche l’Albero della Vita si riaccende, con giochi d’acqua e nuovi spettacoli serali.  

Arte e CulturaDestinazioniItaliaLeisureNewsAlbero della VitaExpo 2015MilanoPalazzo Italia

Nel blu dipinto di blu: Lapo Elkann presenta il “suo” jet

Lapo Elkann presenta il “suo” jet, un bireattore Learjet 31 trasformato… Nel blu dipinto di blu per il divertimento (suo) e dei passeggeri vip della compagnia privata Avionord. La personalizzazione del jet, la prima del genere realizzata dal team di designer di Garage Italia Customs guidati da Carlo Borromeo, apre un nuovo capitolo per l’hub creativo milanese. Perché a quanto riporta Ansa a breve sarà seguita da altri progetti simili. Come spiega Elkann ”Il blu è il colore del cielo, della libertà di volare, dei sogni e il Garage è il luogo dove i sogni diventano realtà”. Il Bombardier Learjet 31 è un bireattore da 903 km/h che può ospitare sino a 8 passeggeri. Commissionato a Garage Italia Customs dalla Laps To Go Holding, società di Lapo Elkann, e da Avionord, compagnia aerea italiana che offre voli executive a privati e società, servizi legati a eventi e manifestazioni o al trasporto sanitario, il jet Nel blu dipinto di blu è caratterizzato da una particolare livrea esterna che sfuma dal blu all’azzurro con passaggi omogenei di colore ottenuta utilizzando una complessa tecnica di verniciatura. Nella cabina, nulla è lasciato al caso, né dal punto di vista cromatico, né per quanto riguarda la scelta dei materiali: sedili e pareti lateriali sono in pelle Jade Dark Blu, mentre i mobili di bordo sono in una tonalità più scura. Sulle pareti, una particolare tecnica di stampa fotografica in digitale ha creato sfumature dal blu cobalto all’azzurro cielo.

NewsTrasportiTrasporti aereijetLapo ElkannNel blu dipinto di blu

Uvet, oltre 40 Personal Travel Specialist a “regime” per l’estate

Sono oltre 40 i Personal Travel Specialist già operativi per la stagione estiva, reclutati nei primi mesi dell’anno il Gruppo Uvet. Il progetto di selezione dei PTS ha coinvolto diverse professionalità provenienti dal settore turistico e da ogni regione di Italia. Persone motivate, con età diverse, prevalentemente di sesso femminile (75%).  Si consolida così, grazie anche al know how di Uvet e di Last Minute Tour, il nuovo modello distributivo nel mercato dei viaggi, con professionisti a domicilio e disponibili per vendite personalizzate e su misura 24 ore su 24. Uvet, il gruppo guidato da Luca Patanè, con il progetto Personal Travel Specialist (Uvet PTS) avviato alla fine del 2014 con l’obiettivo di selezionare circa 250 ex agenti di viaggio entro fine 2017 – punta a ottenere 50 milioni di euro in vendite di pacchetti turistici, completando così la propria piattaforma distributiva multicanale. ”Sono oltre 40 sul territorio nazionale i Personal Travel Specialist pronti a soddisfare i desideri di viaggio e di vacanze degli italiani che vorranno provare e sfruttare questo innovativo sistema di vendita. Li abbiamo selezionati con dovizia di attenzione per garantire ai clienti la massima professionalità e per offrire il miglior servizio di vendita di viaggi e vacanze in collaborazione con i principali tour operator”. – dichiara Glauco Auteri, responsabile Personal Travel Specialist. “I primi dati di vendita – aggiunge Auteri – generati a oggi dagli attuali PTS attivi fanno intravedere ottime prospettive. Si coglie ad esempio un trend di domanda molto favorevole ai prodotti dell’Italia del sud, un consolidamento delle destinazioni Baleari e Canarie e una forte crescita dell’area Grecia. Tengono bene anche le mete caraibiche dove spicca la crescita di Cuba e non manca l’affermazione costante degli Stati Uniti. Molto interessanti le vendite sui prodotti Clubviaggi Santo Stefano e Pantelleria”.

Agenzie viaggi e NetworkNewsTour operator e Agenzie viaggiGlauco AuteriLast Minute TourLuca PatanèPersonal Travel SpecialistUvet

MSC con BeMyEye per identificare il “perfect store”

Con BeMyEye MSC Crociere punta a identificare il “perfect store“. La collaborazione con il player europeo nel mobile crowdsourcing permette a MSC di conoscere in modo approfondito come il proprio brand venga presentato dalle oltre 9.000 agenzie di viaggi del network. Per raccogliere queste informazioni MSC Crociere utilizza la rete di collaboratori on-demand di BeMyEye, gli Eye, che guadagnano rilevando dati e immagini tramite un’app sullo smartphone. Le rilevazioni degli Eye consentono a MSC Crociere di monitorare migliaia di punti vendita e disporre di un’accurata verifica su vasta scala della visibilità del proprio brand in pochi giorni. L’obiettivo dell’operazione (il 90% del business di MSC deriva dalle agenzie di viaggi) è quello di migliorare l’efficacia degli investimenti di marketing. Dai primi risultati emerge che il 30% delle agenzie non espone il materiale promozionale secondo le linee guida aziendali. Questo insight ha consentito a MSC Crociere di negoziare accordi più vantaggiosi, e pianificare attività di marketing più efficaci grazie a una classificazione accurata delle agenzie partner. Fino ad ora MSC Crociere era in grado di controllare solo una piccola parte delle agenzie che promuovevano i pacchetti vacanze. “Oggi elaboriamo piani di marketing su misura per ogni segmento di agenti di viaggio identificato da BeMyEye – spiega Andrea Guanci, Direttore Marketing MSC Crociere Italia – e distribuiamo i materiali promozionali in base a criteri più sofisticati, così da contribuire a realizzare il ‘perfect store’ su tutta la rete di distribuzione“. MSC Crociere utilizza le informazioni ottenute anche per assegnare un incentivo alle agenzie che espongono correttamente il materiale promozionale. L’integrazione delle informazioni raccolte da BeMyEye con la piattaforma di CRM permetterà inoltre a MSC di avere un unico repository con tutte le informazioni sui punti vendita. E un riscontro immediato sull’implementazione delle varie iniziative lanciate durante l’anno.

CrociereMarketing e comunicazioneNewsBeMyEyeMSCperfect store

Attentati e turismo: dall’11 settembre a Istanbul, come risponde il mercato

Dall’11 settembre a Istanbul: come risponde il turismo agli attentati? “Il terrorismo ha un impatto a breve termine sul turismo, ma sul lungo periodo le persone si dimenticano: hanno la memoria corta”, spiega al Corriere della Sera Yeganeh Morakabati, docente dell’Università di Bournemouth. Non solo il turismo ‘rimbalza’ rapidamente, dunque, ma i viaggiatori continuano ad arrivare nelle aree colpite. Nel 2005, un anno dopo gli attentati di Madrid i dati raccolti da Morakabati mostrano che furono in quasi 56 milioni a viaggiare verso la Spagna, contro i poco più di 52 dell’anno precedente. Stessa cosa in Gran Bretagna, quando i turisti passarono dai quasi 30 milioni del 2005, anno degli attentati di Londra, ai quasi 33 milioni dell’anno successivo. Dopo il massacro di Luxor nel 1997 il turismo in Egitto calò invece da 3,6 milioni a 3,2, ma recuperò pienamente nel 1999, quando arrivarono quasi 4,5 milioni persone. Diverso il caso degli Stati Uniti: secondo i dati del Dipartimento per la Sicurezza Interna l’11 settembre portò a un crollo deciso del turismo internazionale (arrivi scesi a 43,5 milioni), e ci sono voluti 6 anni per tornare ai livelli precedenti all’attacco terroristico (51 milioni nel 2000), con 56 milioni di turisti nel 2007. E la Turchia? L’ultimo bersaglio del terrorismo in ordine di tempo nel 2014 era la 6a destinazione più ricercata al mondo. Ma l’ondata di attacchi degli ultimi 12 mesi (14, fra Isis e militanti curdi secondo il New York Times) sta avendo un impatto durissimo sul turismo locale. Le prenotazioni per la stagione estiva sono calate del 40% rispetto al 2015. “Il turismo è stato estremamente resistente al terrorismo, ma quest’ultimo incidente avrà senza dubbi impatti devastanti”, commenta al Corriere David Scowsill, presidente e amministratore delegato del World Travel and Tourism Council. Uno studio del World Travel and Tourism Council sostiene tuttavia che i numeri del turismo dopo un attacco terroristico recuperano in circa 13 mesi.

Analisi e StudiDestinazioniMondoNewsStudi11 settembreattentatiLondraLuxorMadridTerrorismoTurchiaWorld Travel and Tourism Council