Ultime news sul turismo

Parte “tourismA”: a Firenze il Salone archeologia e turismo culturale

Parte “tourismA”: a Firenze il Salone archeologia e turismo culturale

Al via la V edizione di tourismA, il salone internazionale dell’Archeologia e dei Beni Culturali organizzato da “Archeologia Viva” (Giunti Editore) dal 22 al 24 febbraio al Palazzo dei Congressi di Firenze. Nella prima giornata, venerdì 22 febbraio, si parte dall’Arte di casa nostra con i big della divulgazione storico-artistica Philippe Daverio, Eike Schmidt, Antonio Paolucci che si confrontano su passato, presente e futuro dei capolavori che hanno fatto la storia dell’umanità. Spazio poi alla grande storia con lo scrittore e archeologo Valerio Massimo Manfredi, ma anche alle tendenze del turismo culturale per scoprire, con un workshop dedicato al tema, che la ricerca delle nostre radici “muove” un buon numero di viaggiatori anche verso nuove mete tra cui Albania, Armenia, Pakistan, Sudan. Le isole e i miti del Mar Egeo, le battaglie navali tra Etruschi Greci e Punici nel Mediterraneo, l’archeologia a rischio sotto le bombe (e sotto l’Isis) gli altri temi di questa giornata inaugurale. Un focus speciale a questo proposito riguarderà la situazione dei beni culturali in un’area tra le più calde del Medioriente ovvero la Palestina di cui parlerà l’archeologo, noto per la scoperta della città siriana di Ebla, Paolo Matthiae. Per quanto riguarda invece i rischi del patrimonio di casa nostra si scoprirà quanto e come agisce una speciale “Arma”, quella del Comando tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri. Il generale Fabrizio Parrulli a tourismA farà il punto della situazione mostrando al pubblico le principali scoperte di trafugamenti e di restituzioni avvenuti negli ultimi tempi. Si parlerà poi anche dei misteriosi dolmen e delle tombe giganti della Sardegna antica per approdare ad un’altra isola quella siciliana alla scoperta delle ricchezze non solo architettoniche della Val di Noto. Una speciale sessione sarà dedicata infine ai padroni di casa, gli Etruschi e a come valorizzare in maniera innovativa tutte le testimonianze che hanno lasciato nella nostra regione. Una tre giorni no stop per sapere tutto e anche di più del passato, presente e futuro dei nostri beni culturali, tra arte, archeologia e ambiente. Torna al Palazzo dei Congressi di Firenze dal 22 al 24 febbraio l’evento più atteso e partecipato a livello europeo, dedicato alla comunicazione delle grandi scoperte archeologiche e alla promozione del patrimonio e del turismo culturale. Circa cento espositori con significative presenze straniere (tra cui Francia, Cipro, Israele, Malta, Croazia,…) ma anche e soprattutto le principiali realtà di casa nostra che proporranno itinerari pensati per un pubblico che non si accontenta certo del mordi e fuggi da cartolina. A “tourismA” si viaggia anche restando comodamente seduti con gli oltre duecentocinquanta relatori che accompagnano il pubblico indietro nel tempo per riscoprire il presente con occhi nuovi e maggior consapevolezza. Si parte con un grande focus sull’Arte, strumento universale per superare diversità e confini. A far da guida un “trio” d’eccezione: Eike Schmidt, direttore della galleria degli Uffizi, lo storico dell’arte Antonio Paolucci e il critico Philppe Daverio. Spazio poi ai reportage delle missioni archeologiche italiane all’estero tra cui Albania, Giappone, Siria, Palestina e Iraq. Si farà poi il punto sulle origini del popolamento dell’Italia, passando – anche – dai santuari nuragici della Sardegna (una sorpresa spettacolare accoglierà il pubblico di tourismA 2019 nel parco del Palazzo dei Congressi) per arrivare in Sicilia con l’attualissimo “caso Agrigento” e il suo viadotto Morandi (sorvegliato speciale, per quanto?). Le nuove sensazionali scoperte a Pompei, la sfida delle catacombe di Napoli e gli “Stati generali della gestione dei beni culturali dal Basso”, la grande Roma imperiale tra Agrippina e Adriano, la scienza della genetica contro l’ignoranza dei razzismi di ieri e di oggi, il Medioevo rivisto e corretto, i racconti di Rai Storia, il nostro patrimonio difeso con un’Arma speciale (quella dei Carabinieri), l’archeologia in (video)gioco con le ultime tecnologie del Cnr, il secondo Workshop del turismo culturale (per operatori del settore). E ancora, il mondo degli Etruschi – veri padroni casa – fra Tirreno e Adriatico; i Longobardi in Italia (chi erano davvvero?). Big tra i big di questa edizione Alberto Angela, ormai acclamato padrino della manifestazione. Nobilitano la “formazione” di tourismA 2019 il presidente del FAI Andrea Carandini, il soprintendente di Pompei Massimo Osanna, l’ex presidente del consiglio superiore dei Beni culturali Giuliano Volpe, l’archeologo e scrittore Valerio Massimo Manfredi, il critico d’arte Vittorio Sgarbi, il gen. Fabrizio Parrulli comandante Carabinieri tutela patrimonio culturale, la “turista per caso” Syusy Blady che per la sua brillante interpretazione de “La signora Matilde” riceverà il Premio speciale “R. Francovich” per la divulgazione del Medioevo. E per i più piccoli? Anche quest’anno “tourismA” apre i suoi spazi a scuole e famiglie con tanti laboratori didattici dove è possibile sperimentare la scheggiatura della pietra, l’accensione del fuoco, la scrittura geroglifica e quella cuneiforme, la cucina villanoviana, come si realizza un gioiello etrusco, come si costruisce un mosaico. E infine, una grande sorpresa per tutti: la Scoperta delle tomba di Tutankhamon rivisitata in realtà virtuale con la “macchina del tempo”, per una esperienza immersiva in 3D nello scenario storico e ambientale ricostruito del celebre faraone-bambino. Improntate a grande ottimismo sono le attese degli organizzatori per il prossimo “tourismA”. Ne parla il direttore Piero Pruneti «Abbiamo raggiunto il tutto esaurito per gli spazi espositivi con oltre cento espositori italiani e stranieri, i momenti comunicazionali sono centinaia, abbiamo venti laboratori didattici sempre attivi nei tre giorni, due grandi esposizioni di realtà virtuale, saranno affrontati i temi cruciali e inseparabili della conservazione dei beni culturali e dell’ambiente. “tourismA” è ormai una potente realtà fieristica radicata in Toscana, ma ramificata in tutta la Penisola e nel continente europeo. Tutto lascia pensare che la prossima edizione batta ogni record di partecipazione anche da parte del pubblico».

Webitmag - Web in Travel Magazine

AppuntamentiFiere e WorkshopNewstourismA

Policy bagagli ingannevole: multate Ryanair e Wizz Air

Policy bagagli ingannevole: multate Ryanair e Wizz Air

L’Agcm ha concluso i due procedimenti istruttori avviati nei mesi di settembre e ottobre 2018 nei confronti delle compagnie aeree low-cost Ryanair e Wizz Air, accertando che le modifiche rispettivamente apportate alle regole di trasporto del bagaglio a mano grande, il trolley, costituiscono una pratica commerciale scorretta in quanto ingannano il consumatore sull’effettivo prezzo del biglietto, non includendo più nella tariffa base un elemento essenziale del contratto di trasporto aereo quale è il  “bagaglio a mano grande”. Come emerso dalle istruttorie svolte, dal 1° novembre 2018 le due imprese consentono ai passeggeri di trasportare una sola borsa piccola, da posizionare sotto il sedile, e non il trolley, -con una significativa riduzione dello spazio a disposizione (rispettivamente – 65% e – 52%)- ed utilizzano per il nuovo servizio a pagamento proprio lo spazio dedicato negli aeromobili al trasporto del bagaglio a mano grande, le cappelliere. Dall’istruttoria è emerso che corrisponde alle abitudini di consumo della quasi totalità dei passeggeri viaggiare con un bagaglio a mano grande al seguito. Inoltre, il bagaglio a mano costituisce un elemento essenziale del servizio di trasporto aereo e il suo trasporto deve essere permesso senza sostenere alcun costo aggiuntivo. Infatti, anche sulla base della normativa europea in tema di trasporto aereo, i supplementi prevedibili ed inevitabili devono essere ricompresi nel prezzo del servizio base presentato sin dal primo contatto e, quindi, non possono essere separati da questo con la richiesta di somme ulteriori. Pertanto, con la richiesta di un supplemento variabile tra i 5 ed i 25 euro per il bagaglio a mano grande (a seconda delle diverse modalità di acquisto in fase di prenotazione, al check in ovvero al gate), le due imprese hanno proceduto ad un aumento del prezzo del biglietto in modo non trasparente, scorporando dalla tariffa un servizio essenziale, prevedibile e inevitabile per la quasi totalità dei passeggeri. Da ciò l’inganno per i consumatori, in quanto il prezzo da pagare alla fine del processo di prenotazione sarà quasi sempre superiore alla tariffa che viene presentata all’inizio del processo, quando avviene l’aggancio, nonché l’alterazione del processo di comparazione con i prezzi degli altri vettori che invece includono il bagaglio a mano. A Ryanair e Wizzair è stata irrogata una sanzione pecuniaria pari a, rispettivamente, 3 milioni e 1 milione di euro. Le compagnie dovranno comunicare all’Autorità entro 60 giorni le misure adottate in ottemperanza a quanto deciso.

Webitmag - Web in Travel Magazine

FeaturedIstituzioni ed enti del turismoNewsTrasportiTrasporti aereiAgcmRyanairWizzair

Veratour apre il 2019 con +28% di prevendite

Veratour apre il 2019 con +28% di prevendite

Continua la cavalcata di Veratour che apre il 2019 nel migliore dei modi: i volumi indicano una crescita del 28% sulle prenotazioni. Un dato senza precedenti che alla fine dell’anno potrebbe portare il fatturato a superare il +10%, mantenendo gli indici di redditività. Non nasconde una certa soddisfazione Stefano Pompili, direttore generale Veratour che comunque invita alla prudenza: “Sono ancora i dati iniziali, vedremo alla fine dell’anno. La cosa importante è che stiamo lavorando bene, che i clienti riconoscono il nostro impegno e ci premiano con le loro scelte. Anche le nuove strutture inaugurate stanno funzionando in linea con le nostre previsioni, tutto il team Veratour sta facendo un gran lavoro”. Ottime le prestazioni dei nuovi arrivi, soprattutto il Veraclub Kelibia in Tunisia e i due nuovi villaggi in Egitto, Sharm el Sheikh e Marsa Alam. Questi ultimi in particolare beneficiano di una forte crescita di tutta l’area che al 15 febbraio raddoppia rispetto all’anno scorso. Quasi tutte le destinazioni confermano il trend di crescita: con Caraibi al +32% rispetto al 2018, Oceano Indiano al +7%, Estremo Oriente +10% e le sole Canarie in flessione (-12%). Bene anche i primi dati di vendita sul Mediterraneo con la Grecia al +3%, Baleari +14% e Italia +13% che tuttavia mostreranno il loro potenziale dalla primavera in poi. “Cresciamo su quasi tutte le destinazioni, quindi a funzionare è la nostra strategia, – spiega Massimo Broccoli direttore commerciale Veratour – il +28% sul prevenduto è merito della trasparenza sulle politiche di pricing che invitano i clienti alla prenotazione anticipata. La nostra vera forza è data dalla collaborazione con le agenzie di viaggi, con il circuito Verastore e i network. Vendiamo il 100% del nostro prodotto tramite agenzia e i risultati sono eccezionali, segno inequivocabile che la scelta di Veratour di distribuire esclusivamente su questo canale è vincente”. Per consolidare la crescita Veratour ha già disposto per il 2019 una serie di investimenti in aree strategiche: comunicazione, digital, ricerca di nuove destinazioni, gestione diretta delle strutture e sviluppo dei viaggi con voli di linea.

Webitmag - Web in Travel Magazine

NewsTour operatorVeratour

Best Western Italia: la campagna integrata 2019 in esclusiva sui canali RAI

Best Western Italia: la campagna integrata 2019 in esclusiva sui canali RAI

Accanto alle consolidate pianificazioni digital, Best Western Italia sigla una nuova collaborazione che prevede la presenza su tutti i mezzi Rai. La campagna è iniziata al cinema e sui canali digital – RaiPlay e il canale Youtube Rai – il 14 febbraio e approderà in tv e in radio il 17 marzo per un periodo di oltre due mesi. Sui canali generalisti e specializzati Rai verranno utilizzati formati speciali come billboard, fuori break e spot di 7 e 20 secondi. A fare da endorsement al contenuto commerciale di Best Western Italia sono grandi eventi editoriali e fiction Rai tra cui Il nome della Rosa, Il commissario Montalbano, Meraviglie di Alberto Angela, i TG della sera, Passaggio a nord ovest, Geo & Geo e Kilimangiaro per il focus su viaggi e turismo. Non manca lo sport con la Finale di Coppa Italia, una selezione di partite della fase finale di Champions League e la Nazionale Italiana con le qualificazioni a Euro 2020. “Con la sua proposta multipiattaforma Rai Pubblicità ha saputo assicurarci frequenza, reach e affinità in linea con i nostri obiettivi di comunicazione del 2019 – afferma Sara Digiesi, Chief Marketing Officer di Best Western Italia – Approdiamo al mezzo televisivo in un momento in cui il palinsesto garantisce varietà e molteplicità di contenuti, manteniamo la comunicazione su radio e cinema mezzi già testati con un ritorno significativo, sperimentiamo il digitale di Rai nel quale crediamo molto”. “Abbiamo creato un progetto crossmediale che coinvolge tutti i mezzi in modo strategico e sinergico, afferma Luca Poggi Vice President Sales Lombardy Region Rai Pubblicità – ottimizzando la comunicazione e rafforzando il posizionamento del brand Best Western, grazie ad una elevata copertura, un alto livello di engagement sul target di riferimento e una brand integration dei contenuti. La realizzazione insieme al team di Best Western di una creatività esclusiva, qualifica Rai Pubblicità come one-stop-shop, continua Poggi, non più quindi solo venditori di spazi pubblicitari, ma veri e propri partner che lavorano a supporto del marketing dei clienti”.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Catene e alberghiNewsSettore Ricettivo e OspitalitàBest Western Italia

TripAdvisor: in Italia il tour più prenotato al mondo

TripAdvisor: in Italia il tour più prenotato al mondo

TripAdvisor®, la piattaforma online più grande al mondo per prenotare esperienze, tour e attività, ha annunciato oggi i risultati del suo report sui trend delle esperienze di viaggio, giunto alla seconda edizione. I dati di prenotazione di TripAdvisor mostrano che è in Italia il tour più prenotato al mondo e che “tour di cibo, vino e vita notturna”, “sport acquatici” e “ingressi per i parchi a tema” sono le categorie di esperienze più popolari per gli italiani nel 2019. Italia regina dei tour È l’Italia la protagonista della classifica relativa alle esperienze più prenotate a livello globale: non solo vanta la prima posizione nella Top 10 con il tour “Saltafila: Musei Vaticani, Basilica di San Pietro, Cappella Sistina e passaggio a categoria superiore per piccoli gruppi” ma, insieme agli Stati Uniti, detiene il primato di Paese con più tour in classifica. Sono infatti due a testa le posizioni conquistate: per l’Italia, oltre all’esperienza numero uno, c’è “Giro turistico di un giorno” a Firenze (5°) mentre per gli Stati Uniti sono “Crociera sul fiume Chicago per ammirare l’architettura costiera” a Chicago (2°) e “NYC: biglietto saltafila per l’osservatorio del One World Trade Center” a New York City (3°). A condividere la parte alta della classifica con Italia e Stati Uniti è la Francia con “Tour Big Bus Hop On-Hop Off di Parigi” (4°). Il divertimento per gli italiani rende la vacanza memorabile Gli italiani in viaggio vogliono svagarsi e concedersi un po’ di divertimento. Le tre categorie di esperienze che registrano la maggior crescita di prenotazioni su TripAdvisor anno su anno da parte degli italiani sono infatti “tour di cibo, vino e vita notturna” (+141%), “sport acquatici” (+138%) e “ingressi per parchi a tema” (+122%). Prima i bambini, un trend mondiale I dati globali mostrano invece che la crescita maggiore di prenotazioni è quella registrata dalle attività adatte ai bambini che sono aumentate del 204% rispetto allo scorso anno. Tra le nazionalità che hanno mostrato maggior interesse per questo tipo di esperienze troviamo al primo posto i francesi, seguiti da inglesi (2°), portoghesi (3°), spagnoli (4°) e, in quinta posizione, dagli italiani. È interessante notare che nonostante gli italiani non siano tra i più interessati a questo genere di esperienze, l’Italia sale sul podio per l’offerta di destinazioni con un crescente interesse per le attività adatte ai bambini: Firenze si trova infatti in terza posizione per le destinazioni con il maggior aumento di prenotazioni di esperienze kids friendly. 1.         Parigi, Francia (+835%) 2.         Londra, Regno Unito (+520%) 3.         Firenze, Italia (+441%) 4.         New York City, Stati Uniti (+387%) 5.         Faro, Portogallo (+348%) 2019, l’anno del benessere L’acquisto di biglietti d’ingresso a SPA e di esperienze legate al benessere vede un forte incremento a livello mondiale (+69%) e risulta essere una delle tendenze di quest’anno, anche per i viaggiatori italiani che registrano una crescita di prenotazioni superiore alla media mondiale per questo tipo di attività(+89%). Tra le esperienze più prenotate in questa categoria da parte dei viaggiatori mondiali troviamo l’ingresso privato alle terme Széchenyi a Budapest,l’esperienza delle terme arabe all’Hammam Al Ándalus di Granada e la gita di un giorno al Golden Circle e alla Laguna Segreta da Reykjavik. “I viaggiatori cercano sempre più di creare ricordi memorabili durante i loro viaggi e non si limitano a visitare una destinazione da spettatori, vogliono viverla a pieno e tornare a casa con delle esperienze da raccontare” ha commentato Valentina Quattro, portavoce di TripAdvisor per l’Italia “Che si tratti di una visita culturale o di un momento di svago, ogni destinazione ha qualcosa da offrire per soddisfare i gusti di tutti i viaggiatori”. CLASSIFICHE Esperienze più prenotate al mondo nel 2018 dai viaggiatori globali 1.   Saltafila: Musei Vaticani, Basilica di San Pietro, Cappella Sistina e passaggio a categoria superiore per piccoli gruppi, Roma, Italia 2.   Crociera sul fiume Chicago per ammirare l’architettura costiera, Chicago, Stati Uniti 3.   NYC: biglietto saltafila per l’osservatorio del One World Trade Center, New York City, Stati Uniti 4.   Tour Big Bus Hop On-Hop Off di Parigi, Parigi, Francia 5.   Giro turistico di un giorno in Toscana, Firenze, Italia 6.   Stonehenge, Castello di Windsor e Bath da Londra, Londra, Regno Unito 7.   Accesso prioritario: tour della Sagrada Familia di Barcellona, Barcellona, Spagna 8.  Gita di un giorno sul monte Fuji, al lago Ashi e viaggio in treno ad alta velocità da Tokyo, Tokyo, Giappone 9.   Tour di un giorno ai Castelli Reali di Neuschwanstein e Linderhof da Monaco, Monaco, Germania 10.  Gita turistica serale in barca a Budapest, Budapest, Ungheria Esperienze con la maggiore crescita a livello Italiano 1.   Cibo, vino e vita notturna (141%) 2.   Sport acquatici (138%) 3.   Parchi a tema (122%) 4.   Biglietti e pass turistici (117%) 5.   Escursioni lungo la costa (105%) Esperienze con la maggiore crescita a livello mondiale 1.   Attività adatte ai bambini (+204%) 2.   Corsi e laboratori (+90%) 3.   Esperienze di benessere (+69%) 4.   Esperienze culturali (+65%) 5.   Attività all’aperto (+56%) Ecco i Paesi e le destinazioni con la maggior crescita a livello mondiale (sulla base dell’incremento di prenotazioni anno su anno) per le tre categorie di maggior tendenza a livello globale. Attività adatte ai bambini Paesi 1.   Francia (+618%) 2.   Regno Unito (+507%) 3.   Portogallo (+336%) 4.   Spagna (+294%) 5.   Italia (+276%) Destinazioni 1.   Parigi, Francia (+835%) 2.   Londra, Regno Unito (+520%) 3.   Firenze, Italia (+441%) 4.   New York City, Stati Uniti (+387%) 5.   Faro, Portogallo (+348%) Corsi e laboratori Paesi 1.   Argentina (+448%) 2.   Cambogia (+212%) 3.   Giappone (+165%) 4.   Portogallo (+141%) 5.   Spagna (+120%) Destinazioni 1.   Kyoto, Giappone (+266%) 2.   Venezia, Italia (+244%) 3.   Punta Cana, Repubblica Domenicana (+117%) 4.   Siem Reap, Cambogia (+112%) 5.   Maui, Hawaii, Stati Uniti (+98%) Esperienze di benessere Paesi 1.   Islanda (+1271%) 2.   Nuova Zelanda (+1115%) 3.   Turchia (+302%) 4.   Argentina (+94%) 5.   Ungheria (+62%) Destinazioni 1.   Reykjavik, Islanda (+637%) 2.   La Fortuna, Costa Rica (+105%) 3.   Mendoza, Argentina (+94%) 4.   Budapest, Ungheria (+62%) 5.   Chiang Mai, Tailandia (+58%)

Webitmag - Web in Travel Magazine

App e siti webFotogalleryNewsTripAdvisor

Case vacanza: un giro d’affari che raggiunge quota 105 milioni di euro

Case vacanza: un giro d’affari che raggiunge quota 105 milioni di euro

Sembra non arrestarsi la fortuna del comparto delle case vacanza che chiude il 2018 con un bilancio a segno positivo. CaseVacanza.it, sito leader in Italia per il settore, ha infatti calcolato che durante il 2018 il giro di affari che ha coinvolto il settore degli affitti brevi è stato di oltre 105 milioni di euro, +5% rispetto al 2017. Un risultato molto positivo che si inserisce all’interno di un quadro di normalizzazione di domanda e offerta che, dopo le crescite a doppia cifra degli anni scorsi, aumentano rispettivamente dell’1% e del 2%. «Gli ultimi 5 anni hanno segnato la fortuna delle case vacanza, che sempre di più si sono affermate da un lato come scelta preferenziale di tanti viaggiatori italiani e stranieri, e dall’altra un’occasione di business per moltissimi proprietari del Bel Paese – racconta Francesco Lorenzani, Amministratore Delegato di Feries srl, società che fa capo a CaseVacanza.it – Ora che domanda e offerta si sono normalizzate la vera sfida si gioca sulla qualità degli alloggi e la loro promozione online». Resta stabile il prezzo medio dei soggiorni, che durano circa 8 giorni per una spesa di 890 euro, considerando una casa vacanze per quattro persone. E non si arresta il gradimento degli stranieri per questa formula: basti pensare che in appena un anno la percentuale di visitatori stranieri che hanno prenotato in case vacanza del nostro Paese risulta in crescita del 30%. Guardando all’offerta, le regioni che catalizzano la maggior parte degli alloggi sono Sicilia, Puglia e Toscana, che insieme ospitano il 47% degli annunci sul portale. Non stupisce quindi che le province che offrono un maggior numero di proposte siano Lecce e Trapani, ma anche Roma che scalza Grosseto rispetto alla classifica del 2017. Un occhio alle regioni con maggiore richiesta rivela che Puglia, Toscana e Sicilia restano nella top 3, con la Puglia che questa volta conquista la prima posizione nei desiderata dei viaggiatori, mentre Lecce, Livorno e Olbia-Tempio sono le province con più domanda sul portale. Anche nel 2018, la maggior parte dei proprietari ha preferito gestire da sé la propria casa vacanza: solo il 10% delle strutture infatti vengono amministrate da agenzie. Sale il numero di quote rosa che si occupano del business, con un 47% che quasi pareggia la percentuale dei proprietari di sesso maschile. E il settore delle case vacanza rimane un ambito molto gradito dalle giovani generazioni: se l’età media dei gestori è di appena 42 anni, il 30% è composto da under 30.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Extra alberghiero e home sharingNewsSettore Ricettivo e OspitalitàCasevacanza.it

Bilancio di inizio anno positivo per Convention Bureau Italia

Bilancio di inizio anno positivo per Convention Bureau Italia

Un inizio anno molto promettente per il Convention Bureau Italia che si conferma, già nei primi mesi del 2019, caposaldo dell’intera filiera della Meeting Industry. Lo attestano i numeri in continua crescita per il Convention Bureau nazionale: arriva a 121 il numero dei Soci di CBItalia e salgono a 20 le attività internazionali confermate per il 2019 due delle quali si svolgeranno con Enit – Agenzia Nazionale del Turismo, in Nord America dal 18 al 22 marzo e nel Regno Unito il 3 e il 4 aprile. Una rete di imprese di qualità che, a quasi 5 anni dal suo battesimo nel mondo del MICE, conta oggi una rappresentatività di oltre 2000 aziende sul territorio nazionale. Il network dei Soci infatti ha ormai superato le 121 unità. Di particolare rilievo la recente adesione del gruppo veneziano Vela Venezia Unica che va ad aggiungersi ad altre strutture di punta già socie di CBItalia, completando così l’offerta di tutta la destinazione. Oltre a Venezia anche un’altra città di riferimento del MICE italiano entra a fare parte del network di CBItalia:Alta Costiera – Amalfi Coast Convention Bureau. A questi si aggiungono prestigiosi Hotel e DMC qualiGrand Hotel Varese, E.B Destination Specialist, Mizar, e due Service Providers I-Sped e Nolostand. Sul fronte delle attività sale il numero di quelle internazionali dedicate agli operatori nazionali, anche grazie al rinnovato accordo con ENIT- Agenzia Nazionale del Turismo, insieme alla quale si svolgeranno il Roadshow in Nord America (Toronto- Chicago- Kansas City – Milwaukee, 18 – 22 marzo) e i Roadshow in UK (Londra e Manchester 3-4 Aprile). Entrambi gli appuntamenti hanno registrato il sold-out a poche settimane dall’apertura delle iscrizioni. Nella fitta agenda degli eventi di CBItalia sono anche previsti nuovi appuntamenti su inediti mercati europei: in programma un evento a Zurigo fissato per il 4 luglio e un Roadshow in Germania che farà tappa a Monaco il 4 settembre e a Düsseldorf il 5 settembre, il tutto si aggiunge all’ormai consueto Workshop dedicato al segmento associativo previsto a Bruxelles per il 20 Giugno. Sono già cominciati i preparativi per l’evento di punta di CBItalia Italy at hand, The Event giunto quest’anno alla sua seconda edizione, in programma a Roma dal 7 al 9 Novembre 2019. È stato infatti il Convention Bureau Roma & Lazio a presentare e vincere la candidatura aggiudicandosi così la nomina ad Host Destination. “Sono diverse le motivazioni alla base della scelta di Roma come sede dell’evento” commenta Tobia Salvadori, Bureau Manager “innanzi tutto il grande entusiasmo dimostrato dal CB Roma & Lazio per questo progetto, la cui candidatura era fortemente ambiziosa e ricca di spunti. Siamo certi che questa energia consentirà ad Italy at Hand di mantenere intatta la sua carica innovativa. In secondo luogo l’idea di organizzare un evento b2b MICE di portata internazionale in una delle destinazioni innegabilmente più battute dalla Meeting Industry Mondiale, rappresenta di fatto una nuova irrinunciabile sfida da affrontare.”

Webitmag - Web in Travel Magazine

Convegni e presentazioniMice e Business travelNewsconvention bureau italia

Arkus acquisisce Amandatour per 2 milioni di euro

Arkus acquisisce Amandatour per 2 milioni di euro

Arkus Network s.r.l., holding di investimenti con partecipazioni di controllo in aziende leader nell’industria turistica, annuncia l’avvenuta acquisizione della partecipazione azionaria di controllo in Amandatour s.p.a., wholesaler B2B e società di rilievo nel settore del turismo di lusso in Italia. L’operazione che sancisce l’ingresso di Amandatour e della controllata Amanda Eventz in Arkus Network è stata definita attraverso l’integrale sottoscrizione di un aumento di capitale da 1 a 3 milioni di Euro ed è in linea con il percorso di sviluppo intrapreso dal gruppo. L’acquisizione permette di ampliare l’offerta e la penetrazione nel comparto ricettivo del turismo italiano da parte di Arkus e, in termini strategici, valorizza ulteriormente gli asset aziendali già presenti rafforzando la potenzialità complessiva della holding proprietaria, nel segmento outgoing, di Best Tours, Metamondo e Travel Partners. «Siamo molto soddisfatti di aver finalizzato l’ingresso di Amandatour e Amanda Eventz in Arkus Network. Oltre allo sviluppo del business specifico, l’operazione ci permetterà di stimolare anche importanti sinergie commerciali e di sistema», commenta Antonio Priori di Arkus , che aggiunge: «Questo gruppo ha intrapreso un percorso importante. Oggi è una realtà che riunisce eccellenze e professionalità di altissimo livello nel panorama del turismo italiano. La nostra determinazione nel supportare il piano di sviluppo in atto nel settore B2B della ricettività, nel Mice e attraverso i brand tour operating è certificata da questa ulteriore operazione che sottolinea il nostro interesse per una ancor più stabile presenza nel settore turistico». «Arkus Network prosegue nella strategia di espansione delle proprie attività commerciali con un leader riconosciuto nel segmento lusso per clientela individuale come Amandatour, di cui intendiamo sviluppare ulteriormente il potenziale. Il valore espresso dalle altre società del gruppo sarà arricchito dai benefici di importanti sinergie legate alla nuova acquisizione», conclude Priori.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Agenzie viaggi e NetworkNewsAmandatourArkus network

Elvy Tours lancia il nuovo catalogo Corsica

Elvy Tours lancia il nuovo catalogo Corsica

Veste grafica rinnovata, una nuova struttura e tanti contenuti extra per presentare ai Clienti una Corsica inaspettata. Arriva in questi giorni, nelle Agenzie di Viaggio partner, il nuovo catalogo di Elvy Tours dedicato all’isola francese valido dal 1° Marzo al 30 ottobre 2019. Tante le novità pensate per rendere più semplice e immediata la consultazione delle 93 strutture descritte nelle 160 pagine della monografia sulla Corsica, destinazione che il Tour Operator genovese gestisce con contrattazione diretta da più di 15 anni. Con una grafica più pulita e accattivante, il catalogo presenta una suddivisione per 6 macro aree geografiche dell’isola. Le strutture vengono proposte per differenti target di clientela, mentre i prezzi sono indicati per ordine di budget in base alla stagionalità. Ogni pagina presenta, poi, speciali sezioni con il racconto degli highlights relativi alle singole strutture e al contesto territoriale nel quale sono inserite. “Abbiamo voluto ribaltare completamente il concetto di catalogo puntando alla semplificazione – spiega il Responsabile Sviluppo di Elvy Tours by Innovenia Marco Bernardi – la Corsica è una destinazione tutta da riscoprire in Agenzia di Viaggio. Per questo motivo, abbiamo scelto una nuova modalità di racconto che agevoli gli Agenti nella vendita aiutandoli, così, a proporre l’isola in tutte le sue sfaccettature ai diversi target di clientela”. Con il nuovo catalogo Corsica, le spese di gestione pratica nel 2019 saranno commissionabili e includeranno: la gestione della prenotazione, l’assicurazione medico/bagaglio e quella annullamento viaggio. Tutta l’offerta Corsica del nuovo catalogo Elvy Tours sarà presentata, alle Agenzie di Viaggio, nel corso di un road show itinerante con prima tappa il 26 febbraio a Genova. I momenti di formazione saranno anche l’occasione per illustrare alcune speciali proposte di Elvy Tours, per i ponti di Pasqua e del 25 aprile, a Ile Rousse e Saint Florent con partenze da Savona e Livorno.

Webitmag - Web in Travel Magazine

NewsTour operatorElvy Tours

Fabrice Collet nuovo CEO di B&B Hotels

Fabrice Collet nuovo CEO di B&B Hotels

Il Consiglio di Amministrazione di B&B Hotels, catena di alberghi internazionale con oltre 470 strutture in 12 paesi nel mondo, ha nominato Fabrice Collet come Amministratore Delegato del Gruppo. Entrato in B&B Hotels nel 2012 come Chief Financial Officer, Fabrice Collet è stato nominato vicedirettore generale nel 2016. Diventa ora CEO del Gruppo dopo Georges Sampeur, Presidente e CEO di B&B Hotels dal 2003, padre del concetto Econochic®, che rimarrà all’interno del Gruppo come Presidente del Consiglio di Amministrazione. “B&B Hotels, nato 30 anni fa in Bretagna, è diventato un attore chiave nel panorama alberghiero europeo. Sono particolarmente orgoglioso di questo successo e felice di aver contribuito attivamente a questa espansione, basata sul concetto di Econochic® . Vorrei ringraziare calorosamente tutto il team con cui ho lavorato con immensa gioia ed entusiasmo in questi anni. Voglio rendere omaggio al loro impegno, professionalità e passione per questo lavoro. L’incarico di Fabrice è in linea con la strategia di crescita del Gruppo e la sua spinta all’espansione internazionale sarà una risorsa preziosa”, ha dichiarato Georges Sampeur, oggi Presidente del Consiglio di Amministrazione. “Desidero ringraziare Georges, padre del modello B&B Hotels e straordinaria fonte di ispirazione”, afferma Fabrice Collet, CEO di B&B Hotels. “Grazie a un marchio riconosciuto, elevata qualità e uno spirito imprenditoriale condivisi da tutti i team, il nostro Gruppo ha tutte le carte in regola per perseguire il suo sviluppo ed è con grande motivazione che voglio accelerare l’espansione internazionale di B&B Hotels. La nostra roadmap è chiara: aumentare la capillarità in ogni paese affermando la nostra presenza nelle principali capitali e nelle città di medie dimensioni, garantendo servizi di qualità superiore e tariffe competitive. Il mercato offre un elevato potenziale e sono pronto a cogliere le opportunità che si presentano con forte ambizione. L’obiettivo è quello di rendere B&B Hotels uno dei leader mondiali nel segmento budget hotel.” Prima di entrare a far parte di B&B Hotels, Fabrice Collet ha ricoperto diversi ruoli dirigenziali all’interno di grandi multinazionali leader del settore. Nel 2011, è diventato Chief Financial Officer di Deutsch Group, produttore leader di connettori elettrici e in fibra ottica ad alte prestazioni e società del gruppo Wendel. A New York, ha introdotto un sistema di gestione delle prestazioni di gruppo prima di supervisionare la vendita della società per TE Connectivity. Nel 2009 è stato nominato direttore finanziario di Neopost, dove è stato responsabile di numerose operazioni di fusione e acquisizione. Dal 2001 al 2009, è stato responsabile del controllo finanziario di Polyconcept, il più grande fornitore mondiale di prodotti promozionali, in cui ha riprogettato le procedure di pianificazione finanziaria e di monitoraggio delle prestazioni. Dal 1997 al 2000, ha lavorato per Elis, fornitore multiservizio di soluzioni tessili, di igiene e servizi per le imprese, dove ha introdotto il sistema di reporting di gruppo e condotto operazioni di M&A. Fabrice ha iniziato la sua carriera nel 1993 come revisore dei conti con Arthur Andersen. Si è laureato all’École Centrale de Paris.

Webitmag - Web in Travel Magazine

NewsOfferte di lavoro e nomineSettore Ricettivo e OspitalitàB&B Hotelsnomine

Royal Caribbean ordina la sesta nave di classe Oasis

Royal Caribbean ordina la sesta nave di classe Oasis

Royal Caribbean Cruises Ltd. (NYSE: RCL) ha annunciato ieri di aver concluso un accordo i cantieri navali francesi Chantiers de l’Atlantique per la costruzione di una sesta nave di classe Oasis da consegnarsi nell’autunno del 2023. “È un vero piacere annunciare l’ordine di un’altra nave di classe Oasis”, ha detto Richard D. Fain, Presidente e CEO di Royal Caribbean Cruises Ltd. “Questo ordine è un riflesso delle eccezionali prestazioni di questa classe di navi e della straordinaria partnership tra Chantiers de l’Atlantique e Royal Caribbean Cruises.” “Questa è la ventitreesima nave da crociera che RCL costruirà nel nostro cantiere e ne siamo particolarmente orgogliosi”, ha dichiarato Laurent Castaing, General Manager di Chantiers de l’Atlantique. “È il segno tangibile della fiducia che RCL ripone in noi, il risultato dell’eccezionale qualità della nostra lunga collaborazione e della capacità di offrire soluzioni innovative, in grado di soddisfare le aspettative dei nostri clienti”. Questo ordine è subordinato al finanziamento, che dovrebbe essere completato nel secondo o terzo trimestre di quest’anno.

Webitmag - Web in Travel Magazine

CrociereNewsRoyal Caribbean Cruises

Best Western annuncia l’acquisizione di Worldhotels

Best Western annuncia l’acquisizione di Worldhotels

Best Western Hotels & Resorts annuncia l’acquisizione del noto brand alberghiero internazionale WorldHotelsTM che vanta un portfolio di 300 hotel e resorts unici, situati nelle principali destinazioni di tutto il mondo. “C’è una straordinaria sinergia tra Best Western e WorldHotels. Unendo le forze in questa nuova partnership, svilupperemo un vantaggio competitivo per entrambe le aziende,” afferma David Kong, Presidente e CEO di Best Western Hotels & Resorts. “Ho la massima considerazione per WorldHotels e credo nel suo immenso potenziale.” L’acquisizione è stata completata la settimana scorsa. Il brand WorldHotels avrà un ruolo fondamentale nell’arricchimento dell’offerta del portfolio Best Western, grazie all’integrazione di nuovi segmenti upper-upscale e luxury. WorldHotels manterrà la sua personalità distintiva e la sua individualità, beneficiando di una piattaforma di E-Commerce solida e scalabile, di partnership globali, del programma di loyalty pluripremiato, del supporto efficace di sales e marketing, di un network di distribuzione globale e di efficaci strumenti di revenue. “Best Western è uno dei brand alberghieri più grandi, più rispettati e più fidati,” afferma Geoff Andrew, CEO di WorldHotels. “La nostra unione e la forza dei nostri brand insieme creerà un futuro brillante sia per Best Western sia per WorldHotels. Grazie alle elevate competenze del team e alla presenza su tutti i mercati, Best Western porta in dote un nuovo livello di expertise che di certo aiuterà il brand WorldHotels a crescere nei principali mercati.” Negli ultimi anni, Best Western ha attraversato un periodo di incredibile cambiamento. Solo nell’ultimo anno Best Western è stata nominata una delle aziende più innovative da Fast Company, ha ampliato il suo portfolio a 13 brand dinamici, raggiungendo nuove tipologie di ospiti in nuovi segmenti. Infine, si è aggiudicato un numero significativo di premi del settore. L’acquisizione testimonia la crescita, la modernizzazione ed il progresso continuo di Best Western, rafforzando il posizionamento dell’azienda come leader riconosciuto nell’hotellerie a livello internazionale. “Nei prossimi mesi, ci focalizzeremo sul potenziale di WorldHotels, rafforzando i ricavi degli alberghi, proteggendo la loro indipendenza. Crediamo fermamente che la nostra piattaforma e i nostri strumenti di revenue porteranno beneficio a WorldHotels e attrarranno molte più strutture indipendenti e di qualità. Siamo lieti che Geoff Andrew rimarrà CEO di WorldHotels per il prossimo futuro.” conclude David Kong.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Catene e alberghiFeaturedNewsSettore Ricettivo e OspitalitàBest Western Hotel & ResortsWorldhotels

Ritorna in tv Mondo Crociera: viaggi dall’Europa del Nord ai Caraibi

Ritorna in tv Mondo Crociera: viaggi dall’Europa del Nord ai Caraibi

Da martedì 19 febbraio 2019 riparte Mondo Crociera, un format TV da non perdere per tutti gli amanti delle crociere sui mari più affascinanti del Pianeta. La trasmissione, giunta al suo 8°anno, riparte con 18 nuove puntate a cadenza settimanale da 30 minuti ciascuna fino a giugno. Mondo Crociera è curato e presentato da Floriano Omoboni, produttore/giornalista televisivo, che segue il mondo delle crociere da 15 anni. La genesi dei suoi programmi dedicati a questo settore si ha nel 2005 con MSC MAGAZINE, trasmissione tv con cui ha iniziato la sua proficua collaborazione con MSC Crociere. Ha realizzato gli speciali tv per diversi battesimi delle navi della compagnia del Comandante Aponte: memorabile la trasmissione televisiva di 2 ore,in diretta e in prima serata in occasione dell’inaugurazione di MSC MUSICA, sabato 29 Giugno 2006 nell’affascinate cornice di Riva Sette Martiri a Venezia. La nuova stagione televisiva sarà incentrata sul Nord Europa con puntate tra il Mar Baltico e i Fiordi Norvegesi,In Groenlandia sino al Polo Nord, nei mari del sud dalla Patagonia cilena,Terra del Fuoco,Capo Horn sino all’Antartico e gli itinerari offerti da MSC Crociere a Cuba e nei Caraibi. Inoltre quest’anno verrà dato un significativo spazio anche ai viaggi con i cruise-ferries: le navi di GNV saranno protagoniste di diversi episodi della nuova serie. Ampio spazio anche alle crociere fluviali sul Douro in Portogallo, sul Reno, sul Danubio e sul Volga, grazie alla collaborazione con Giver Viaggi e Crociere. Per il debutto della prima puntata andrà in onda uno speciale televisivo dedicato all’Italian Cruise Day 2018 di Trieste. Nel dettaglio questi sono i canali dove si potranno vedere le nuove puntate di MONDO CROCIERA: + SPORTITALIA ,Tv nazionale sportiva visibile in simulcast sia sul canale 60 dtt che sul canale 225 di Sky, il sabato h.18,30 +ODEON\NUVOLARI, le due tv storiche si sono fuse con un unico palinsesto nazionale visibile sul dtt 177, il martedì h.21,30 e sabato h.19,30 +RETECONOMY importante Tv di economia e finanza visibile sulla fascia prestigiosa delle Tv news di Sky sul 512 e digitale canale 260,con il primo passaggio il martedì h.18,30 e poi altri 6 passaggi settimanali. +CANALE ITALIA, tv nazional\popolare visibile sul canale 84 dtt, in onda il venerdi h.22 +CANALE 65, nuova Tv nazionale visibile sul canale 65 dtt,la domenica h.20 Inoltre la messa in onda avverrà anche su un network di 100 Tv locali di tutta Italia, Tv regionali molto seguite nella loro area di riferimento.  

Webitmag - Web in Travel Magazine

CrociereNewsmondocrociere

Gattinoni: nuovi cataloghi Mare Italia con over commission al 18%

Gattinoni: nuovi cataloghi Mare Italia con over commission al 18%

Gattinoni, rispondendo alle richieste delle agenzie di viaggio del network, investe sul mercato Mare Italia ampliando il proprio panel di prodotti per offrire alle agenzie uno strumento di vendita e di comunicazione per i propri clienti e lancia il catalogo Mare Italia 2019 che raccoglie una selezione di alcune delle strutture più belle, offrendo così un prodotto cartaceo, elegante e facilmente fruibile, a supporto delle vendite. 80 strutture non in esclusiva, selezionate tra le più vendute, compongono il nuovo catalogo che il gruppo Gattinoni ha presentato fresco di stampa la scorsa settimana come nuovo strumento a disposizione delle agenzie, in aggiunta ai cataloghi Travel Experience giunti alla terza edizione.  Il nuovo catalogo sarà lanciato con una campagna aggressiva che prevede il 18% di over commission per le agenzie su tutte le prenotazioni effettuate entro il 30 aprile. “Vogliamo personalizzare l’offerta del network ma non competere con i tour operator. L’obiettivo è di dare più prodotto brandizzato all’agenzia in aggiunta a quello esistente – ha spiegato il direttore generale Sergio Testi.   Le strutture selezionate sono rivolte in particolare alle famiglie e vedono come location principali Sicilia, Sardegna, Puglia e Calabria. La clientela che si rivolge alle agenzie del Network per prenotare il Mare Italia è solitamente composta da un target di viaggiatori molto preparato, di una fascia d’età che spazia dai 30 anni in su, che desidera affidarsi a un consulente per trovare la soluzione di vacanza più consona alle sue esigenze. “Il catalogo Mare Italia è una raccolta che ha il fine di mettere in evidenza alcune tra le migliori strutture turistico alberghiere con le quali il nostro network collabora da diversi anni, che sono tra le più vendute dalle agenzie Gattinoni Mondo di Vacanze, alle quali riserviamo interessanti condizioni di vendita. – ha dichiarato Sabrina Nadaletti, Direttore Turismo Gattinoni Mondo di Vacanze – Abbiamo messo insieme il meglio delle strutture generaliste raddoppiando il numero di quelle contrattualizzate. Prevalentemente sono strutture di catena prossime alla spiaggia con particolare attenzione alla Sardegna che conta ben 30 proposte”. Il catalogo, oltre a evidenziare con icone molto intuitive i servizi offerti dalle singole strutture, riserva uno spazio dedicato ai vantaggi garantiti con il Prenota Prima e le condizioni offerte a chi decide di abbinare al soggiorno i collegamenti in traghetto o aereo ma anche l’autonoleggio e i transfer alle particolari condizioni che Gattinoni Mondo di Vacanze riesce a proporre, grazie agli accordi stipulati con i principali partner.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Agenzie viaggi e NetworkNewsGattinoni

Francesco Riggi entra in Geo Travel Network

Francesco Riggi entra in Geo Travel Network

Nuovo ingresso nel team commerciale di Geo Travel Network: si tratta di Francesco Riggi, classe 1965, che lascia Trustforce per immergersi nella nuova avventura.  Riggi sarà operativo nella sede Geo di Roma per supportare la divisione guidata dal Direttore Commerciale Dante Colitta e per dare il proprio contributo nello sviluppo di nuovi progetti. Nella carriera di Riggi anche nove anni come Funzionario Vendite per I Grandi Viaggi, poi Responsabile Commerciale Centro Sud Italia per I Viaggi del Ventaglio e Volando Viaggi. Dodici anni nel Gruppo Alpitour in veste di Direttore Vendite Centro Sud Italia e poi varie esperienze nella Direzione Vendite di alcuni parchi tematici nazionali che vanno a completare la sua già altissima formazione. “Ci aspettano sfide ad altissimi livelli ed obbiettivi molto ambiziosi. Per questo sono molto soddisfatto di avere con noi un’altra figura di spicco del settore, un professionista con un curriculum importante che va a rafforzare una squadra di per sè già molto competitiva. Sono assolutamente convinto che gli investimenti in capitale umano siano un fattore vincente per la crescita di Geo e dei suoi affiliati e la scelta di Francesco Riggi va in questa direzione” – commenta Colitta.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Agenzie viaggi e NetworkNewsOfferte di lavoro e nomineGeo Travel Network

Alpitour sceglie Angry Birds per portare le famiglie in agenzia

Alpitour sceglie Angry Birds per portare le famiglie in agenzia

Alpitour, leader nel settore dei viaggi, ha stretto una collaborazione con il famoso marchio Angry Birds, di Rovio Entertainment, noto a livello mondiale per la simpatia e le avventure dei suoi irriverenti protagonisti. L’operazione è stata possibile grazie al supporto della Maurizio Distefano Licensing, agente per l’Italia di Angry Birds, che ha fatto un lavoro di scouting con Alpitour per definire il partner più in linea con i valori del brand. La collaborazione tra le due realtà si avvierà ufficialmente il 1° marzo e durerà per tutta l’estate, coinvolgendo più ambiti e andando ad arricchire e personalizzare l’esperienza dei clienti e dei loro bambini che potranno incontrare i famosi pennuti colorati prima, durante e dopo la vacanza. Maurizio Distefano, Presidente dell’omonima agenzia, afferma: “Con il secondo film di Angry Birds, che ci si aspetta sarà una delle uscite più forti del 2019, questa collaborazione è perfetta per donare un divertimento assicurato ai i bambini e alle loro famiglie nei resort Alpitour. Siamo entusiasti di aver ricoperto un ruolo di congiunzione tra i famosi personaggi di Angry Birds e il maggior tour operator d’Italia”. La partnership, nata inizialmente per offrire nuovi contenuti e attività nei miniclub degli AlpiClub Famiglia di Alpitour, si è poi evoluta in un percorso più ricco reso possibile dalla compatibilità fra i due brand che ha consentito di sviluppare una sinergia articolata ed allargata a molteplici iniziative. I celebri protagonisti di Angry Birds voleranno infatti in tutti i 33 AlpiClub Famiglia e al VOI Tanka Resort portando ai più piccoli spiritosi omaggi e rallegrando le giornate con i giochi proposti dalle simpatiche mascotte Red e Ippo. Il divertimento, però, inizierà ben prima, dando la possibilità ai clienti di tentare la fortuna e vincere un buono sconto per la loro vacanza successiva: questo avverrà sia recandosi in agenzia di viaggi, sia sul portale 360.alpitour.it dove si giocheranno due differenti instant win personalizzati e realizzati per Alpitour. Inoltre, sull’APP My Alpitour World sarà anche disponibile un mini game sviluppato in esclusiva per Alpitour da Rovio Entertainment, il produttore dei videogiochi Angry Birds: in questa versione gli Hatchlings andranno… in vacanza! Infine, al termine dell’estate e dopo aver vissuto l’avventura con gli impertinenti amici pennuti Angry Birds, Alpitour offrirà a una selezione di agenzie di viaggio e di clienti la possibilità di andare a vedere in anteprima assoluta Angry Birds 2, il nuovo film che uscirà nelle sale italiane il 12 settembre, sequel del celebre debutto del 2016. Il primo Angry Birds Movie, prodotto da Rovio Entertainment e distribuito in Italia da Sony Pictures, uscito nei cinema italiani il 15 giugno 2016, aveva totalizzato $352 milioni al botteghino mondiale. Sono molte le affinità che uniscono i due brand, a partire dell’awareness estremamente forte di cui godono: Alpitour è il primo tour operator del Paese, Angry Birds ha una notorietà internazionale che si riflette anche sul mercato italiano, dove 47 milioni di persone hanno scaricato la APP e conoscono il marchio. Entrambe sono poi realtà rivolte alle famiglie, legate al tempo libero e con location esotiche e di mare: un fil rouge che ha permesso di estendere le attività, avvolgendo e colorando ulteriormente il divertente mondo di Alpitour. “Da sempre il brand Alpitour è attento al target famiglia e la collezione AlpiClub è pensata per coloro che cercano una vacanza relax in club capaci di offrire servizi dedicati e attività di intrattenimento – commenta Andrea Cortese, Chief Marketing & Digital Officer del Gruppo Alpitour -. Quest’anno abbiamo scelto di caratterizzare la nostra offerta “famiglia” con la presenza di Angry Birds: un’operazione nuova per il nostro Gruppo che ci consente di differenziare e posizionare in modo unico i miniclub Alpitour, di creare un percorso di comunicazione durante tutta la consumer journey e di attrarre maggiormente l’attenzione delle famiglie millenials”.

Webitmag - Web in Travel Magazine

NewsTour operatorAlpitourangry birds

Turismo Valencia: 2018 anno record

Turismo Valencia: 2018 anno record

Il 2018 si è chiuso con un bilancio estremamente soddisfacente per il settore turistico della città di Valencia che ha registrato incrementi negli arrivi, nei pernottamenti e negli indicatori alberghieri. ITALIA PRIMO MERCATO STRANIERO Nel 2018 è sempre l’Italia, come già negli anni precedenti, a confermarsi saldamente come il mercato più importante per numero di pernottamenti e di presenze: sono, infatti, 635.075 i pernottamenti degli italiani, che hanno visto un incremento del 15% rispetto all’anno precedente. Interessanti anche i dati relativi ai viaggiatori che evidenziano come nel 2018 ci sia stato un incremento del 14% con un record di 206.420 visitatori e una permanenza media di 3,08 notti, superiore alla permanenza media totale pari a 2,41 notti. Significativo anche il dato che evidenzia come gli italiani abbiano rappresentato il record del 18% dei visitatori stranieri in città, facendo registrare il 20% dei pernottamenti stranieri nel 2018. I NUMERI DEL SUCCESSO DEL SETTORE TURISTICO Il numero dei visitatori totali nel 2018 ha fatto registrare un incremento del 2,8% rispetto al 2017 – passando a oltre 2 milioni – così come i pernottamenti che crescono del 3,9%, attestandosi sui 4.9 milioni. Particolarmente degni di nota sono anche i dati sulla redditività, ovvero il reale impatto economico sulla città della presenza dei visitatori, che ha visto un aumento di oltre il 12%; molto positivi anche i dati nell’ambito della destagionalizzazione dove si sono registrati notevoli aumenti di turisti nei mesi con la presenza più bassa, con un incremento fino al 40% nel mese di gennaio 2018. Anche gli indicatori alberghieri sono in crescita: si è, infatti, registrato un +6% nell’occupazione alberghiera. Una crescita davvero interessante, dovuta in maggioranza all’incremento dei mercati internazionali che vedono oltre 3 milioni di pernottamenti (che pesano il 65% sui pernottamenti totali), con una crescita del 7,5%; stessa percentuale si riscontra anche nell’incremento dei visitatori stranieri (+7,5%). TRAFFICO AEREO E COLLEGAMENTI CON L’ITALIA Anche il traffico aereo ha continuato a far registrare incrementi a livello totale con un +15,4% degli arrivi; ma è soprattutto il traffico internazionale a vedere maggiori margini di crescita, qui l’incremento arriva al 18,1%. Una menzione a parte merita ancora una volta l’Italia che nel 2018 si attesta come primo mercato estero a sorpassare il milione di passeggeri su Valencia con un incremento del 15,21%. Un dato questo che non stupisce: grazie, infatti, ai nuovi collegamenti aerei diretti dall’Italia, la città è ormai diventata sempre più accessibile. Per volare a Valencia si può scegliere tra i tanti collegamenti della Compagnia aerea Ryanair dalle principali città italiane: Bari, Bologna, Cagliari, Milano Malpensa, Milano Orio al Serio (Bergamo), Napoli, Palermo, Pisa, Trieste, Torino, Roma Ciampino e Venezia. Sono, inoltre, attivi i voli operati da Vueling e da Alitalia da Roma Fiumicino. Inoltre, a partire da Aprile, sarà attivo anche un volo diretto da Catania con la Compagnia aerea Vueling, fondamentale per continuare con l’operazione di presidio del bacino del sud Italia e del Mediterraneo. “Siamo estremamente soddisfatti delle ottime performance del settore – ha dichiarato Leticia Colomer, Responsabile dei mercati italiano e francese di Turismo Valencia. Il 2018, così come gli anni che l’hanno preceduto, ha registrato un importante incremento in termini di arrivi e overnights. L’Ente del Turismo sta lavorando intensamente in materia di dinamicizzazione delle nuove rotte aeree e l’apertura della nuova rotta diretta su Catania prevista ad Aprile è un altro importante segnale dell’importanza che il mercato Italia riveste per noi. Nel 2019 lavoreremo molto anche per intensificare i diversi appuntamenti rivolti agli operatori turistici in Italia: dal Workshop presso l’Aeroporto di Bari (previsto per il 14 marzo), al Roadshow in collaborazione con Turespana (previsto dal 6 al 9 maggio) che farà tappa a Bari, Napoli, Milano e Genova, fino alla partecipazione a BTM Sicilia (prevista dal 3 al 5 maggio)”.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Analisi e StudiIstituzioni ed enti del turismoNewsTurismo Valencia

BTO11: prime anticipazioni del programma 2019

BTO11: prime anticipazioni del programma 2019

Manca davvero poco allo start di BTO11 Right here, right now, l’evento leader in Italia in cui il turismo si confronta con l’innovazione. L’appuntamento è per mercoledì 20 e giovedì 21 marzo a Firenze, alla Stazione Leopolda dove nacque nel 2008. Due giornate di conference con più di 130 speaker coinvolti in un palinsesto scientifico che presenta oltre 100 appuntamenti tra: Keynote, Panel discussion e Round table, Cassette degli Attrezzi e presentazioni. Il concetto di “Smart” sarà l’elemento di connessione dell’intero programma di BTO11 perché applicabile a tutte le componenti dell’offerta e della domanda: dall’ospitalità alla mobilità, dalla gestione e promozione delle destinazioni alle integrazioni tra fornitori di servizi, pubblici e privati, dai sistemi di analisi dei flussi turistici alla costruzione di esperienze personalizzate. Destination, Digital Strategy, Food and Wine Tourism, Hospitality sono invece i quattro topic sui quali è costruito l’intero palinsesto scientifico di BTO11. Il programma di BTO11 è frutto di un lavoro collettivo di 50 persone, il nuovo Advisory Board voluto dal Direttore Francesco Tapinassi, selezionate per le loro esperienze professionali e scientifiche, con l’obiettivo di restituire al pubblico appuntamenti e contenuti all’altezza delle aspettative. Una sessione del mattino, una del pomeriggio per ognuna delle due giornate: si inizia alle 9.15 e si termina intorno alle 18.00, con un lunch break che sarà una buona occasione anche di networking. Il programma è organizzato in slot di 50 minuti con sei proposte tematiche tra cui scegliere in base ai propri interessi: grazie all’app MyBTO, già disponibile per IOS e Android, è possibile organizzare la propria agenda, facendosi aiutare dai suoi filtri di ricerca. Con il ritorno delle “Cassette degli Attrezzi”, molto attese dal pubblico degli operatori della lunga filiera turistico-ricettiva di BTO, il palinsesto si arricchisce di nuove proposte formative: coinvolti i migliori speaker su teorie e pratiche Digital Strategy. Verrà rilasciato un Attestato di Partecipazione. Scorrendo le anticipazioni del programma già online su www.buytourismonline.it sono tanti gli appuntamenti da non perdere. Day one – 20 marzo Il racconto delle esperienze per la promozione delle destinazioni turistiche saranno i temi al centro del panel How Tours & Experiences shape Destinations today in programma alle 9.40. Tra i relatori: Andrew Aley di TripAdvisor Experience e Caterina Manzi di AirBnb e Musement. La prima Cassetta degli Attrezzi nel palinsesto scientifico è dedicata al Content Marketing per il Turismo, alle 10.25, 70 minuti con Alessandra Farabegoli e Miriam Bertoli. Alle 14.10 HotelTech2020: come e perché le tecnologie stanno cambiando il volto degli hotel. Un confronto tra i nuovi e sempre più irrinunciabili software alberghieri per scegliere con maggiore consapevolezza; a cura di due degli speaker più attesi in BTO11: Martin Soler e Margaret Ady. Verso la chiusura del primo giorno è in programma Mobile Booking è più sexy che mai. La metà degli utenti cerca, sceglie (e spesso prenota) direttamente da smartphone, una tendenza da non sottovalutare e da analizzare con: Des O’Mahony founder BookAssist e Steffan Berelowitz VP Digital Platforms Travel Tripper. Day two – 21 marzo Nel Day two, da segnalare alle 11.20 la Cassetta degli Attrezzi sul tema Display Advertising per il Turismo, 110 minuti per conoscere nuovi e performanti strumenti di promozione, con Enrico Marchetto e Veronica Gentili, tra i più seguiti esperti di queste tematiche. Allo stesso orario in Main Hall, Charles Spence del Somerville College porta la sua ricerca sulla Gastrofisica, il nuovo campo di conoscenza aperto proprio da lui che mostra come possiamo creare esperienze culinarie più gustose, eccitanti, salutari e memorabili attraverso le straordinarie connessioni tra i nostri sensi. La chiusura di BTO11 è dedicata al Turismo Spaziale, appuntamento alle 17.10 in Main Hall di giovedì 21 marzo. I ticket per BTO11 | Right here, right now sono già acquistabili in prevendita su: www.buytourismonline.com e per i lettori di Webitmag, che sarà media partner della manifestazione per il terzo anno consecutivo, è possibile acquistarli a 190 euro invece di 275 inserendo il codice sconto WEBITMAG190

Webitmag - Web in Travel Magazine

AdvertorialFeaturedFiere e WorkshopBTO11

Preferenze di viaggio in base alla nazionalità: lo studio di Booking.com

Preferenze di viaggio in base alla nazionalità: lo studio di Booking.com

Tutti hanno le proprie preferenze per viaggiare. Alcuni vanno alla ricerca di avventura e adrenalina, altri invece preferiscono rilassarsi e ritrovare la calma. Booking.com, leader mondiale per la prenotazione di incredibili posti dove soggiornare, ha commissionato una ricerca per scoprire quanto incide la nazionalità sul proprio stile di viaggio. Le festività sono passate da poco ed è arrivato il momento di pensare alla prossima vacanza? Scopri cosa piace alla maggioranza dei viaggiatori della tua stessa nazionalità e se le tue preferenze coincidono o meno. Emozione e relax: le principali motivazioni di viaggio Per la maggior parte delle nazionalità, la motivazione numero uno per viaggiare è molto semplice: prendersi un attimo di pausa. Non sorprende quindi che l’85% dichiari che “regalarsi un po’ di relax” è un’importante ragione per viaggiare. La pensano così quasi tutti tranne danesi e francesi, per i quali la motivazione principale è “essere liberi di fare quello che voglio”. Confrontando le motivazioni più importanti, comunque, si notano differenze in base alla provenienza dei viaggiatori. Gli argentini si fanno guidare dalla nostalgia e viaggiano “per riscoprire posti già visti in passato” (73%), i cinesi e i taiwanesi danno molta importanza a “vivere esperienze di vita semplice” (rispettivamente l’83% e il 76%), mentre i viaggiatori da Giappone, Germania e Hong Kong vogliono “sottrarsi alle incombenze di tutti i giorni” (rispettivamente il 66%, il 72% e l’80%). Infine, per alcuni il viaggio è uno status symbol, soprattutto per indonesiani (75%), indiani (75%) e filippini (80%), che indicano come motivazione quella di “visitare posti in cui i miei amici non sono mai stati”. Il disaccordo più grande è sul tema dei viaggi all’insegna dell’avventura: mentre i viaggiatori russi preferiscono dedicare le vacanze alla “ricerca dell’emozione e del divertimento”, per gli olandesi e i tedeschi questo fattore è quello che conta di meno. Destinazione Oltre alle motivazioni di viaggio, anche la scelta della destinazione può variare a seconda della nazionalità. La maggior parte dei viaggiatori a livello globale afferma di scegliere la propria meta in base a categorie come la “sicurezza personale” e la “pulizia”, mentre altre nazionalità danno priorità alle “bellezze naturali” o alla “cucina locale”. I 5 fattori principali che i viaggiatori di tutto il mondo prendono in considerazione nella scelta della destinazione: Sicurezza personale Pulizia Bellezze naturali di rilievo Cucina locale Clima affidabile I 5 fattori principali che i viaggiatori italiani prendono in considerazione nella scelta della destinazione: Bellezze naturali di rilievo­ Pulizia Monumenti storici iconici Aree e quartieri storici Sicurezza personale Ovviamente, anche la facilità di raggiungere la meta ha un suo peso. È il caso dei viaggiatori indiani, che sono i visitatori principali del Bhutan, degli argentini che sono tra i viaggiatori principali in Paraguay, e dei sudcoreani che sono i fan più accaniti di Guam, in base alle prenotazioni fatte su Booking.com. Per quanto riguarda i viaggiatori italiani, è evidente che apprezzano soprattutto: 10 tra le destinazioni preferite dai viaggiatori italiani nel 2018: Italia Albania Slovenia Malta Croazia Grecia Giordania Austria Marocco Portogallo

Webitmag - Web in Travel Magazine

Analisi e StudiFeaturedNewsbooking

La startup HopHop Boat apre alle agenzie di viaggio

La startup HopHop Boat apre alle agenzie di viaggio

Puntare sul canale agenziale per favorire una crescita organica e costante. È la strategia alla quale lavora per il 2019 HopHop Boat, la start up ligure specializzata in tour nautici esperienziali nel Golfo della Spezia. Attiva dal 2018, l’azienda propone itinerari in barca tra le più incantevoli destinazioni liguri con un servizio caratterizzato da un’offerta tailor made e di alto livello. Una proposta che lo scorso anno ha riscosso il gradimento di oltre 7500 Ospiti di 32 nazionalità diverse che hanno scelto i tour a bordo della flotta di HopHop Boat per scoprire le perle del Golfo dei Poeti e delle Cinque Terre, anche grazie alla collaborazione avviata con le Agenzie di Viaggio. “Siamo convinti che quello agenziale sia un canale insostituibile per la vendita di un prodotto personalizzato come il nostro – spiega il giovane co-founder di HopHop Boat, Filippo Caramelli –. Dopo gli ottimi riscontri ottenuti nel primo anno di attività, intendiamo legare la nostra crescita proprio alla partnership con le Agenzie di Viaggio. In questa direzione, vanno gli accordi commerciali che stiamo stringendo con Tour Operator specializzati per mettere a disposizione delle Agenzie tariffe dedicate e più concorrenziali rispetto al canale diretto”. Due i prodotti principali offerti dalla start up ligure attraverso la propria flotta, composta da 8 mezzi nautici con una capienza complessiva di 82 persone, e dal team di esperti skipper locali multilingue. Il Fast Tour è l’esperienza che consente di raggiungere via mare le mete preferite nel Golfo dei Poeti con tour di 15 minuti tra continui scenari mozzafiato per poi vivere la destinazione finale scelta e rientrare all’ora desiderata. Lo Slow Tour è, invece, la proposta 100% tailor made sia per durata sia per itinerario che permette agli Ospiti di godere, nel massimo del relax, delle acque cristalline inaccessibili da terra e dei borghi della zona. Un’offerta caratterizzata dall’attenzione alla sostenibilità: tutti i membri del team di HopHop Boat hanno, infatti, sottoscritto il codice etico Hop(e) for the SEA , che li impegna nella tutela del mare e del suo ecosistema. “La Spezia rappresenta un hub formidabile per la scoperta del Golfo e delle Cinque Terre. Ciò che contraddistingue la proposta di HopHop Boat – conclude Caramelli– è la qualità del servizio, veloce, personalizzato ed efficiente, a prezzi estremamente competitivi sul mercato. Lo conferma il gradimento del 94% dei nostri Passeggeri misurato lo scorso anno. Nel 2019 vogliamo consolidare ulteriormente il prodotto per rispondere sempre meglio alle richieste che arrivano dai nostri Ospiti con tour che offrano un’esperienza vera e genuina alla scoperta di luoghi del Golfo della Spezia altrimenti inaccessibili”.

Webitmag - Web in Travel Magazine

Innovazioni e startupNewshophop boat